sabato 19 maggio 2012

Telefilm Chart: Le migliori serie TV della stagione 2011/2012 - Pos. 19/13

La stagione televisiva si è praticamente conclusa e io, pur essendomi perso molte cartucce tra quelle sparate dalle varie televisioni americane (tra cui anche la quarta stagione di Fringe, molto molto male), ho contanto di aver visto in questo anno ben 19 serie tv, e, se considerassimo gli episodi pilota che ho visto, senza poi proseguire perchè la serie non mi ispirava, potremmo arrivare alla trentina. Quindi, premettendo che tutte le serie che sono scritte nella classifica sono quelle che ho visto, se mai vorrete commentare questo post fatelo per discutere la classifica, che ovviamente è opinabile, o per suggerirmi qualche serie da vedere, sapendo però che il motivo per cui non è inserita in classifica è semplicemente perchè non l'ho vista.
Ma ora... Cominciamo la nostra scalata alla scoperta della (mia) serie tv migliore dell'anno!!!


19° Posto: Terra Nova
Di che cosa parla: Nel 2149 la vita sulla Terra rischia di estinguersi a causa dell'inquinamento e del sovrappopolamento. Sfruttando una frattura spazio-temporale viene creato un portale in grado di trasportare le persone nella Preistoria, 85 milioni di anni fa, in un mondo popolato dai dinosauri. La famiglia Shannon (fuorilegge per avere tre figli, mentre al massimo se ne possono avere soltanto due per famiglia) è una delle famiglie "elette" per fare il grande salto con il "decimo pellegrinaggio" ed approdano in questa colonia, chiamata Terra Nova.
Motivazione: Per quanto la trama, l'ambientazione, il budget, Steven Spielberg, lascino uno strascico di grandissimi attese per uno show che deve per forza di cose andare alla grande, il risultato che ne viene fuori è la serie più deludente dell'anno. Non c'è una trama che coinvolga e, talvolta, risulta infinitamente noiosa. Poco credibile, nonostante il potenziale. L'unica nota buona è la costruzione dell'ambientazione, anche se va molto male con il rendering dei dinosauri. Un finale con un cliffhanger abbastanza spettacolare non è servito a salvare la serie, prontamente cancellata dalla FOX


18° Posto: Ringer
Di che cosa parla: Bridget è un ex tossicodipendente, testimone chiave di un omicidio. Ha una sorella gemella, Siobhan che scompare misteriosamente durante una gita in barca. La via più semplice per Bridget è assumere l'identità di Siobhan, per poi scoprire che la vita nei panni della sorella ricca non è tanto più facile della sua.
Motivazione: Il ritorno di Sarah Michelle Gellar sul piccolo schermo dopo la fine di Buffy è abbastanza disastroso. Anche in questo caso, la serie ha un gran potenziale a livello di trama, ma già da una delle prime scene si capisce il reale livello della produzione. Probabilmente la scena peggio resa è una delle poche in cui ci sono entrambe le gemelle sul set, in cui si vede chiarissimamente che il tutto è stato fatto, molto molto male, al computer. La trama si perde nei meandri della pomposità dell'intera serie, che risulta alla fine vuota. Gli ascolti parlano chiaro, nelle ultime settimane di messa in onda si è fatto fatica ad arrivare al milione di telespettatori (anche questa serie, soprattutto per gli ascolti deludenti, è stata cancellata dal palinsesto CW)


17° Posto: Awake
Di che cosa parla: A seguito di un incidente stradale in cui rimangono coinvolti anche moglie e figlio, il detective della polizia Michael Britten vive due realtà parallele: in una a seguito dell'incidente è morta la moglie, nell'altra è morto il figlio.
Motivazione: Avevo recensito in maniera decisamente positiva la prima puntata su questo stesso blog, perchè si rivelava una serie interessante. La stroncatura quasi totale è avvenuta già 3 puntate dopo, quando si è capito che la serie altro non era che un "doppio" poliziesco, in cui il detective indaga su due casi in parallelo. Andava sviluppata meglio l'idea della doppia realtà, invece il tutto si è ridotto ad un procedurale. In ultimo luogo, la serie si chiama Awake, che significa sveglio, ma nel corso di una singola puntata svegli ci si sta per molto poco. Ancora non è andato in onda il finale di stagione, ma si sa che le serie tendono a riprendersi sempre verso la fine per vari aumenti di tensione. Il giudizio rimarrà uguale qualunque sarà il finale di serie. Ennesimo telefilm che parte con grandissima pubblicità ma delude in termini di ascolti, anch'esso cancellato dal suo network, la NBC.


16° Posto: Alcatraz
Di che cosa parla: La serie ipotizza che la chiusura del carcere di Alcatraz, avvenuta nel 1963, sia stata causata da una misteriosa sparizione dei suoi detenuti. Detenuti che ricompaiono nel 2012, senza essere invecchiati di un giorno, ripercorrendo i crimini commessi in passato.
Motivazione: Posto basso per Alcatraz, non tanto perchè non mi sia piaciuta, tanto per le aspettative deluse. Va bene dichiarare che questa sarebbe stata una serie con preponderante trama verticale, ma eliminare totalmente per buona parte dello show la trama orizzontale, per poi riprenderla soltanto nelle tre o quattro puntate finali mi pare un filo eccessivo. Storia che di conseguenza si trasforma in una "caccia-al-criminale-di-cui-so-già-tutto-perchè-ha-già-fatto-le-stesse-identiche-cose-50-anni-fa". Forse una delle serie più pubblicizzate da un anno a questa parte, delude in termini di ascolti, andando sempre con trend negativo dal primo doppio episodio fino all'ultimo. Cancellata dalla FOX.


15° Posto: The River
Di che cosa parla: Il famoso esploratore e conduttore televisivo Emmet Cole è scomparso misteriosamente nel nulla in Amazzonia. Ricevuto sei mesi dopo un segnale dalla sua ricetrasmittente, la moglie e il figlio, seguiti da una troupe televisiva e da un gruppo di esperti, intraprende un viaggio per ritrovarlo.
Motivazione: Una sconfitta. Una sconfitta cocente. Questa era la serie su cui puntavo nella mid-season della ABC. Era intrigante, all'inizio, ma alla fine si è trascinata stancamente fino al finale, miglior episodio della stagione, corta, andata in onda. Le stori horror di ogni puntata mantengono, in me, una tensione accettabile, ma la storia in sè non è stata sviluppata per niente bene. Un gran peccato che il tutto sia stato sviluppato abbastanza superficialmente. Anche per questa serie ascolti deludentissimi e cancellazione da parte della ABC


14° Posto: Supernatural (Stagione 7)
Di che cosa parla: Dopo aver assorbito tutte le anime del Purgatorio, Castiel è diventato il nuovo Dio sulla Terra. Però l'angioletto non ha calcolato la presenza dei Leviatani, potenti a tal punto da non essere in grado di trattenerli. Essi vengono liberati e iniziano a mettere a ferro e fuoco il paese. Intanto Sam deve avere a che fare con l'abbattimento del muro che gli impediva di ricordarsi della gabbia di Lucifero.
Motivazione: Una delle mie delusioni annuali. La serie non ha retto per niente, i Leviatani da dover essere dei grandissimi cattivoni sono passati anche su RaiTre a "Chi l'ha visto?" visto come sono stati trattati durante tutta la serie. Finale ancora più deludente e sbrigativo. Non la abbandono soprattutto perchè memore dei capolavori che sono stati le prime cinque stagioni, sperando in una ripresa quanto meno accettabile per la prossima stagione.


13° Posto: Glee (Stagione 3)
Di che cosa parla: Dopo la cocente delusione alle Nazionali il Glee Club ricomincia da capo, con nuovi ingressi e qualche dissiodio nel gruppo, ovviamente senza minimamente pensare al fatto che per la maggior parte dei componenti è l'anno del diploma. E' più divertente continuare a cantare no?
Motivazione: Serie recuperata nella sua interezza a tempo di record durante le vacanze di Natale. Vedendola tutta d'un fiato si nota il calo clamoroso già tra prima e seconda serie, mentre nella terza ancora di più. Mentre le esibizioni canore sono sempre molto molto piacevoli, la trama appare scontata, soprattutto nelle puntate in cui i nostri cantanti sono impegnati nelle competizioni. Pochi episodi veramente spettacolari tra cui da segnalare quello natalizio e quello dedicato a "Saturday Night Fever", in cui tra le altre cose conosciamo un personaggio che, se rimarrà, diventerà un mio personalissimo cult: Unique!


Termina qui la prima parte della mia personalissima rassegna telefilmica di questa stagione, nei prossimi giorni avrete modo di vedere i piazzamenti di tutte le altre serie! Miraccomando, non mancate!

7 commenti:

  1. [...] Non c'è Paragone HomeChi SonoCinemaMusica RSS ← Telefilm Chart: Le migliori serie TV della stagione 2011/2012 – Pos. 19/13 [...]

    RispondiElimina
  2. [...] poterci confrontare. Se vi foste persi i primi due episodi eccovi i link agli articoli precedenti: Pos. 19/13 Pos. [...]

    RispondiElimina
  3. [...] trascorsa. Se vi foste persi gli episodi precedenti non dovete fare altro che seguire questi link: Pos. 19/13 Pos. 12/8 Pos. [...]

    RispondiElimina
  4. Ciao, complimenti per le intriganti recensioni, soprattutto perchè mi hanno incuriosito riguardo ad alcune serie che non ho ancora visto, tipo Alcaraz. Mi sembra (parere personale) che forse sei stato un po' troppo ingeneroso con Terranova, che secondo me meritava qualche gradino in più della tua rassegna, se non altro per l'"incipit", anche se sono daccordo con te che delude un po' le aspettative. Comunque è un parere personale. Che tu sappia sarà fatta la seconda serie che era in programma? Perchè comunque me la vedrei. Intanto un saluto e attendo con interesse il proseguo del tuo lavoro. Buona serata. Giuseppe

    RispondiElimina
  5. Ciao e grazie per il sostegno. Comunque no, Terra Nova è stata cancellata dal canale FOX e non ci sarà una seconda stagione. Tempo fa giravano voci di un acquisto da parte di un altro network, ma poi non ho sentito più niente a riguardo.

    RispondiElimina
  6. […] scorso la serie era arrivata tredicesima Leggi il mio commento al SEASON […]

    RispondiElimina
  7. […] scorso la serie era arrivata quattordicesima. Leggi il mio commento al SEASON […]

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...