mercoledì 30 maggio 2012

The Woman

Film scoperto assolutamente per caso, mandato in onda da Rai 4 per ben due volte nelle ultime due settimane. Allora si va ad indagare. Presentato al Sundance Festival del 2011, accolto da varie indignazioni e malori da parte di alcuni stomaci deboli (azzarderei dire debolissimi visto cosa fa vedere) e additato da qualcuno come un film profondamente maschilista. DI sicuro da quelli che hanno abbandonato la sala per i vari malori, perchè di sicuro il film non lo hanno visto.


USA 2011
Titolo Originale: The Woman
Regia: Lucky McKee
Cast: Pollyanna McIntosh, Lauren Ashley Carter, Sean Bridgers, Marcia Bennett
Genere: Thriller


La trama in breve: Chris Cleek è il padre di una numerosa famiglia. Vive in una villa isolata con la moglie e i tre figli, un maschio e due femmine. Un giorno mentre è a caccia, trova nel bosco una donna, che vive come una selvaggia, quasi fosse un animale. Decide di catturarla e imprigionarla con l'intento di addestrarla a vivere come un essere umano. Ben presto i suoi intenti si riveleranno altri, con il figlio che decide di seguire le orme, bestiali, del padre.


Beh le critiche ricevute dal film al Sundance Festival non hanno nè capo nè coda. Il film non è affatto misogino e maschilista, anzi, il regista vuole esplorare la condizione della donna, sia la donna "animale", sia le tre donne della famiglia Cleek, completamente assoggettate ad un uomo che contrapposto alla donna che cattura, fa emergere tutto il suo lato bestiale.


La trama è per molti versi lineare, non ha grandi doti innovative nè altro, ma questo film si contraddistingue alla grande per la fotografia, la scenografia e i personaggi, che, a parte il figlioletto della famiglia, non evolvono in corso d'opera. Anche se in realtà per il figlio si può pensare che tutto fosse già dentro di lui, cresciuto come è cresciuto in quella famiglia.


Il finale è tutto da comprendere. Non ve lo rivelo perchè non si fa, però è quanto di probabilmente più giusto e vero ci possa essere.


Voto: 7

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...