venerdì 18 maggio 2012

Weekend al cinema! - 18.05.2012

[polldaddy poll=6240798]


Inauguro questa nuova rubrica settimanale sulle uscite al cinema. Cercherò di segnalare, senza averne visti la maggior parte, quelli probabilmente più degni di nota, sui quali ho più hype e quelli che sicuramente guarderò. Questa settimana è particolarmente interessante in ambito cinematografico. Molti i film in uscita, molti quelli che si preannunciano dei gioiellini,alcuni dei quali arrivano in Italia con un considerevole ritardo con la messa in onda originale.


Another Earth di Mike Cahill
Questo è decisamente il film della settimana che mi ispira di più. Seconda opera diretta da Cahill, un drama fantascientifico che già dal trailer promette una gran costruzione della storia ed una gran fotografia, senza lasciarsi prendere da inutili spettacolarismi. I personaggi saranno la chiave di lettura dell'intera pellicola, con l'altra Terra di cui parla il titolo che compare nel cielo a fare da sfondo all'intera vicenda. Ovviamente questo film negli USA è uscito ormai un anno fa, mentre qui nel Belpaese arriva solo oggi.


Damsel in Distress di Whit Stillman
Film presentato all'ultimo Festival del cinema di Venezia che ha avuto anche un discreto successo. Il regista Stillman torna dietro la macchina da presa 13 anni dopo il suo ultimo successo "The Last Days of Disco". Ho sempre fatto fatica a digerire questo tipo di commedie. Potrebbe rivelarsi interessante per l'uso delle musiche, ma non penso che riuscirei a reggere le varie considerazioni sulla moda di cui parla la trama. E poi Adam Brody dal post O.C. non riesco proprio più a guardarlo.


Quella casa nel bosco di Drew Goddard
Le infinite recensioni positive fatte a questo film mi hanno un pochino confortato, ma la paura non è passata. Non certo la paura di guardare questo horror in quanto film horror, ma la paura di guardare questo horror perchè troppe sono le delusioni recenti e il trailer non mi ispira neanche un po'. Un fortissimo pro per questo film è invece la presenza dietro le quinte di Joss Whedon, che ha recentemente firmato "The Avengers" e, anni orsono, la grandissima serie Buffy. Lo guarderò col dovuto scetticismo, convinto soprattutto dalle varie esaltazioni che potrebbero ereggerlo a film horror dell'anno.


Margin Call di J.C. Chandor
Altro film indipendente che arriva da noi con un considerevole ritardo. Questo Margin Call ci spiega con gli occhi di alcuni impiegati di banca come si è presentata la crisi finanziaria in cui siamo tuttora coinvolti. L'argomento è un po' rischioso e non è di certo dei più semplici per il pubblico però. Altro film assolutamente da vedere in questa bellissima settimana.


Roman Polanski: A Film Memoir di Laurent Bouzereau
Sinceramente. Chissene frega di vedere al cinema un'intervista-documentario a Roman Polanski? Per carità un grandissimo regista e tutto il resto dei convenevoli, ma per le interviste e i telegiornali ci sono le tv.


Il pescatore di sogni di Lasse Hallström
Altro film che mi ispira poco, più che altro per l'impressione di pesantezza e di eccessivo buonismo che mi dà. La presenza di Ewan McGregor potrebbe essere una dolce spinta verso una visione risicata, viste anche le ultime prove offerteci dall'attore, ma non è certo tra le mie priorità.


La fredda luce del giorno di Mabrouk El Mechri
Se ci sono due attori che faccio fatica a vedere sugli schermi ultimamente quelli sono Bruce Willis e Nicholas Cage, i quali messi assieme mi farebbero scaricare in un letamaio qualsiasi film. Diciamo che questo potrebbe essere un mezzo letamaio, visto che c'è solo il buon Bruce. Questo lo passerò di sicuro proprio.


A morte! di Gianluca Sulis
Il film italiano della settimana stranamente l'unico questa volta. Dico solo che dopo 30 secondi di trailer mi sono cadute le palle.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...