lunedì 30 luglio 2012

La leggenda del cacciatore di vampiri

Io sapevo con quasi assoluta certezza che sarei andato incontro ad una vera e propria stupidata. Però, vuoi per l'assonanza del titolo originale con quello del re dei film di serie B "Jesus Christ Vampire Hunter", ho dovuto provare a vederlo, sperando di trovare qualche cosa di buono. Invece no. Questo oltre che un film abbastanza inutile è anche veramente tanto stupido.


USA 2012
Titolo Originale: Abraham Lincoln Vampire Hunter
Regia: Timur Bekmambetov
Cast: Benjamin Walker, Dominic Cooper, Anthony Mackie, Mary Elizabeth Winstead, Rufus Sewell, Marton Csokas, Jimmi Simpson
Genere: Horror, Thriller, Fantasy



La trama in breve: La madre di Abraham Lincoln muore per una strana malattia quando egli è ancora un bambino. Scoperto che la malattia della madre fu provocata dal morso di un vampiro. Da quel giorno Abraham Lincoln decide di dedicare la sua vita alla caccia e alla distruzione dei vampiri.


Se avessero fatto un film con questa trama con un protagonista qualsiasi si starebbe parlando di un film normale. Anzi, di un film che non avrebbe certo brillato in originalità, ma sono cose che comunque si potrebbero accettare. Se però per ottenere l'originalità si fa diventare protagonista di questa storia Abraham Lincoln, facendo risultare la trama sì anche qualcosa di originale, ma alquanto stupida, preferisco rinunciare al colpo di genio e vedermi il solito film.


Dunque già l'idea che sta alla base della costruzione di questa pellicola è qualcosa che, nel momento della sua visione risulta terribilmente stupido. Ma molto stupido. Il film, partendo dalla giovinezza di Lincoln, prima ipotizza un periodo in cui egli si dedica completamente alla caccia ai vampiri, successivamente fa vedere il suo ingresso in politica come arma per sconfiggerli.


E tutte le decisioni che egli prenderà in quanto Presidente degli Stati Uniti d'America saranno funzionali alla sua battaglia contro i vampiri, che nel film vengono visti come i più strenui sostenitori della schiavitù (che fu appunto abolita negli Stati Uniti da Abraham Lincoln).


Tra le altre cose gli attori non risultano all'altezza, a parte un Rufus Sewell che già avevo amato nella miniserie "I pilastri della Terra" e che qui offre comunque una prestazione mediocre nel ruolo dell'antagonista principale.


Voto: 4

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...