lunedì 6 agosto 2012

Olimpiadi 2012 - Giornata 9

Giornata agrodolce per i nostri colori. Eliminazioni brucianti, podi sfiorati, buoni risultati in alcune discipline ed ancora un oro, che ancora una volta arriva dalla scherma. Ora però dobbiamo camminare con le nostre gambine negli altri sport, perchè la scherma ci ha regalato un sacco di medaglie, ma il programma di questo sport è finito.


Ieri è stata anche la giornata della finale dei 100 metri maschili, uno degli eventi per eccellenza dell'Olimpiade, che vedeva affrontarsi tre mostri sacri della velocità mondiale come Usain Bolt, Asafa Powell e Yohann Blake, con uno strepitoso Gatlin qualificatosi per la finale facendo sempre grandissime prove nelle batterie. Alla fine sarà proprio Bolt a spuntarla, facendo segnare un tempo di 9.63, con Blake secondo e Gatlin terzo. Delusione Powell che arriva ultimo, complice probabilmente un infortunio a metà corsa.


E' stata anche la giornata di Murray, che sul campo di Wimbledon batte per 3-0 il numero uno al mondo Roger Federer, conquistando così l'oro nel singolare di tennis. Prima vittoria veramente importante per l'inglese dopo una cinque anni che si trova ai vertici del tennis mondiale senza mai aver dato il colpo decisivo.


Sconfitta per l'Italia contro la Russia al tie-break della pallavolo femminile. La prima sconfitta in questo girone fa scivolare l'Italia al secondo posto e domani ci saranno i quarti di finale contro la Corea del Sud. Delusione anche per la pallanuoto femminile che, perdendo 9-6 contro gli Stati Uniti, viene eliminata ai quarti di finale. Stessa sorte per la coppia di Beach Volley, che perde 2-0 (21-13, 21-13) contro la coppia statunitense, venendo eliminata ai quarti.


Massima delusione invece per Tania Cagnotto, che per 20 centesimi di punto non arriva a medaglia nei tuffi, e per Elia Viviani, che dopo essersi trovato in testa prima dell'ultima prova dell'Omnium, sbaglia completamente la prova del chilometro da fermo e scivola addirittura al sesto posto.


Medaglie assicurate invece nel pugilato, con Clemente Russo che arriva in semifinale della sua categoria, assicurandosi almeno il bronzo (il bronzo è assegnato automaticamente a chi perde in semifinale). Medaglia d'oro anche per il fioretto maschile, che, dopo una difficilissima gara contro il Giappone, porta a casa la settima medaglia della spedizione italiana nei vari tornei di scherma!


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...