lunedì 3 settembre 2012

Dream House

USA, Canada 2011
Titolo Originale: Dream House
Regia: Jim Sheridan
Cast: Daniel Craig, Rachel Weisz, Naomi Watts, Marton Csokas, Claire Geare, Taylor Geare, Rachel G. Fox, Mark Wilson, Jonathan Potts, Lynne Griffin, Elias Koteas, Gregory Smith, Chris Owens, Jane Alexander, Sarah Gadon
Genere: Thriller


La trama in breve: Will Attenton, per fuggire dalla frenesia di New York, decide di trasferirsi in una casa a Morgan Creek, con la moglie e le due figlie. La casa, che all'apparenza sembrava la casa dei loro sogni, ben presto si rivelerà per quello che è, attraverso misteriosi rumori. Presto Will scopre che anni fa è avvenuto un omicidio, in cui un uomo uccise la moglie e le due figlie e, pur proclamatosi innocente, venne ricoverato per cinque anni in un manicomio.


Adoro in maniera molto particolare i thriller psicologici. Perchè? Perchè tendenzialmente sono imprevedibili, ti tengono incollato ai deliri mentali dei protagonisti perchè è l'unico modo per capire qualcosa di quello che sta accadendo o accadrà nel corso della pellicola. Questo... Tutto questo... Non accade in questo film. Il film è prevedibilissimo, è noioso (almeno il titolo è azzeccato, c'è da rendergliene atto) e non ti tiene incollato allo schermo.


Il fatto che si capisca tutto del film solo dopo venti minuti non è comunque l'unico metro di giudizio di cui bisognerebbe tenere conto. Vediamo un po' come si comportano gli interpreti. Daniel Craig non ha mai spiccato in espressività e qui si vedono tutti i suoi difetti recitativi: appare completamente apatico, mentre tutto intorno a lui sta succedendo il finimondo. Non è certo l'emozione più naturale, non credete?


Si comporta bene invece Rachel Weisz, nel ruolo della moglie, così come le due bambine riescono a rendere bene l'atmosfera del film (che io comunque avevo già bollato perchè nella locandina c'è un chiarissimo riferimento a "Shining" e non bisogna mai permettersi di fare riferimenti a "Shining" senza passare sotto la mia ascia).


Però il film è terribilmente noioso, ti fa finire nella "Dream House" già dopo pochissimi minuti.


Voto: 4/5

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...