giovedì 6 settembre 2012

Music Chart: The Best Tormentons

Nel vecchio post sui peggiori tormentoni dell'estate 2012, che potrete trovare cliccando qui, avevo promesso grosse sorprese. E che grosse sorprese siano, visto che nella lista dei migliori tormentoni estivi non c'è nessuna canzone che appartenga propriamente al mio genere. Ed è anche ovvio, visto che le canzoni che ascolto io non diventano tormentoni (forse per fortuna). Ma ora, godetevi i cinque migliori brani di questa estate!


5° Posto: Simple Plan ft. Sean Paul - Summer Paradise
La canzone estiva per eccellenza, per ritmo e testo. Da una parte i Simple Plan mi sono sempre moderatamente piaciuti, dall'altra ho sempre mal sopportato la musica di Sean Paul e il suo modo di cantare, questione che fa abbassare le quotazioni di questa canzone, ottima secondo me finchè Sean Paul non apre bocca (non consideriamo valida la presentazione iniziale dai...).





4° Posto: Carly Rae Jepsen - Call Me Maybe
Una canzone molto molto godibile, accompagnata da un video simpaticissimo (che nasconde un mistero che per me è rimasto mistero fino a una settimana fa, visto che non avevo mai visto il video). Tra le altre cose questa cantante mi piace abbastanza, penso che recupererò i suoi album in futuro.





3° Posto: Some Nights - Fun
Dopo il successone di We Are Young (anche quella tra le mie canzoni preferite di questo 2012) questa estate ha visto il secondo singolo dei Some Nights, che non si differenzia molto dalla precedente, ma che contiene tutto ciò che me l'ha fatta apprezzare. Canzone azzeccatissima!





2° Posto: Maroon 5 - Payphone
A sorpresa seconda ma fino a metà Agosto per me è stata la prima. Ascoltata a ripetizione per lunghissimo tempo, ho fatto anche un montaggio di foto mettendo in sottofondo questa canzone, per dire quanto mi sia piaciuta. Purtroppo però, oltre ad essere stata scalzata dalla prima, l'album che la accompagna è davvero deludente e l'unica canzone davvero apprezzabile si rivela essere Payphone.





1° Posto: Cesare Cremonini - Il comico (Sai che risate)
Cesare Cremonini ha finalmente messo alle spalle i suoi inizi da ragazzino e ha raggiunto la piena maturità artistica. In questa estate fa uscire una canzone che in tutto, ma proprio tutto, si rivela essere un vero capolavoro. Mi è arrivata tardi, ma ne sono rimasto davvero folgorato. E io raramente rimango folgorato da qualcosa e il testo, assolutamente poetico, è ciò che ha contribuito maggiormente a farmi apprezzare questo brano.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...