venerdì 19 aprile 2013

La mala educaciòn

Spagna 2004
Titolo Originale: La mala educaciòn
Regia: Pedro Almodòvar
Cast: Gael García Bernal, Fele Martínez, Daniel Giménez Cacho, Lluís Homar, Francisco Maestre, Francisco Boira, Juan Fernández, Nacho Pérez, Raúl García Forneiro, Javier Cámara, Alberto Ferreiro, Petra Martínez, Roberto Hoyas, Leonor Watling
Genere: Drammatico



La trama in breve: Juan, fingendosi suo fratello Ignacio va da Enrique, un regista, per proporsi come attore. Non concedendogli nessuna parte, Juan lascia a Enrique un manoscritto, intitolato "La visita", un racconto autobiografico che narra la storia di due compagni di collegio, che hanno condiviso gli anni dell'adolescenza e la scoperta della loro omosessualità. Il racconto narra anche degli abusi subiti da Ignacio da parte di Padre Manolo, direttore del collegio perdutamente innamoratodi Ignacio.


In attesa di riuscire a vedere "Gli amanti passeggeri", ultimo lavoro registico di Pedro Almodòvar, ho deciso di recuperare uno dei pochi lavori suoi che ero già riuscito a vedere, assieme al pessimo "La pelle che abito". A quanto ricordavo questo film non mi era affatto dispiaciuto, ma avendolo visto tempo addietro non mi era rimasto quindi ho deciso di recuperarlo.


Ciò che cerca di fare Almodòvar con il suo lavoro è di dare un certo spessore ai personaggi che dirigendo attori che ai tempi di questa pellicola (parliamo del 2004) erano per lo più attori esordienti o con scarsa esperienza cinematografica. Tutti tranne il protagonista Gael Garcìa Bernal che nello stesso anno fu protagonista dell'ottimo "I diari della motocicletta".


La storia che viene raccontata si fa spazio tra misteri, intrighi e si fa accompagnare dalla storia drammatica del protagonista Ignacio, che per buona parte del film resta quasi sullo sfondo, per poi entrare prepotentemente in tutta la sua drammaticità. E' un film misterioso e ambiguo, probabilmente non imprescindibile ma che comunque sarebbe bene guardare, non fosse altro per lo stile registico di Almodòvar che è assolutamente tra i più apprezzabili tra i registi europei.


Voto: 7+

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...