martedì 27 agosto 2013

No - I giorni dell'arcobaleno

Cile, Francia, USA 2012
Titolo Originale: No
Regia: Pablo Larraìn
Sceneggiatura: Pedro Peirano
Cast: Gael García Bernal, Alfredo Castro, Antonia Zegers, Néstor Cantillana, Luis Gnecco, Alejandro Goic
Genere: Drammatico, Storico


La trama in breve: A seguito di forti pressioni internazionali, Augusto Pinocet, dittatore del Cile, nel 1988 indice un referendum sulla sua presidenza. Per legge ogni sera sarebbe dovuto passare in televisione una campagna per il "sì" della durata di 15 minuti e una campagna per il "no", sempre della durata di 15 minuti. I leader dell'opposizione ingaggiano un giovane dirigente pubblicitario, Renè Saavedra, per guidare la loro campagna.


C'è bisogno di questi film ogni tanto e c'è anche bisogno che la gente li guardi, anche se il più delle volte lo spettatore medio snobba i film troppo seri per puntare a momenti di duro e puro divertimento. Bene, questo è un film serio, ma per nulla un polpettone, non di quei film che ti fanno pesare il fatto di avere un tema serio.



Il film parla fondamentalmente di libertà, la libertà di poter votare e di poter permettere alla propria nazione di tornare ad una democrazia. E il film fa emergere quanto questa cosa non sempre sia scontata, visto che la campagna per il "no" agli inizi mirava proprio a convincere chi avrebbe votato "no" a recarsi a votare (proprio perchè veniva data per scontata una vittoria del "sì").


La pellicola riesce in maniera molto valida a catapultarci in un mondo lontanissimo da noi, facendocelo sembrare quasi vicino (oppure è proprio vero il fatto che ci siamo vicini? Non saprei...) e lo fa anche dal punto di vista tecnico, utilizzando telecamere in 4:3 che ora sono sicuramente passate di moda, con immagini leggermente sgranate per non rendere abissale il contrasto con le immagini dell'epoca, di cui il film è costellato.


Nel referendum per decidere se questo film merita di essere visto, fregandomene del diritto alla segretezza del voto, io voterei SI' senza nemmeno pensarci troppo.


Voto: 7,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...