sabato 16 novembre 2013

Wolf Children - Ame e Yuki i bambini lupo (2012)

Giappone 2012
Titolo Originale: おおかみこどもの雨と雪 (Ōkami Kodomo no Ame to Yuki)
Regia: Mamoru Hosoda
Sceneggiatura: Mamoru Hosoda
Cast: Hana, Yuki, Ame, Sohei Fujii, Sig.ra Fujii, Maestro Tanabe, Nirasaki, Yamaoka, Hosogawa
Durata: 117 minuti
Genere: Animazione, Drammatico

La trama in breve: Hana è una studentessa diciannovenne che si innamora di un uomo, che presto scoprirà essere in realtà un uomo lupo. La coppia darà al mondo due figli, che erediteranno entrambi la capacità di trasformarsi in lupi dal padre. Quando però il compagno muore all'improvviso, Hana decide di trasferirsi insieme ai figli in una piccola ed isolata comunità rurale.

Non sono mai stato un grande fan degli anime giapponesi, anche se di recente ne ho scoperti alcuni che tendenzialmente mi ispirano e che mi vedrei molto volentieri. Il vero problema è che questi film qui in Italia o arrivano direttamente nel mercato home video, o non arrivano proprio, oppure, come questo titolo, arrivano solamente per un giorno nei cinema. E poi si lamentano del fatto che ci sia gente che usufruisce dello streaming illegale. 

E pensare che in Giappone ci vivono con questi film e di registi affermati nel genere ce ne sono a bizzeffe. Basti pensare al famosissimo Miyazaki, cui sta iniziando a succedergli il figlio Goro, a Otomo, l'autore di Akira e di Steamboy e anche Hosoda, l'autore di questo film, ma anche di moltissimi episodi dell'anime "Slam Dunk" (e per questo sappia che lo amo alla follia) e molti OAV della stessa serie.

Il film in questione si può dividere fondamentalmente in due tronconi: nel primo la protagonista è Hana, mentre nel secondo diventano protagonisti i suoi due figli, Yuki e Ame. Il primo tende maggiormente ad esplorare per bene il personaggio di Hana, il suo incontro con il compagno (di cui se non mi sbaglio non viene mai pronunciato il nome), la morte del suo compagno e il suo impegno per educare i due figli, che devono convivere entrambi con la maledizione dell'uomo lupo.

La prima parte è interessantissima, il personaggio di Hana è davvero ben sviluppato e sembra introdurre una storia non proprio leggerissima. D'altronde qui in Occidente siamo abituati ai film d'animazione della Disney e della Dreamworks, principalmente rivolti ai ragazzi. Moltissimi film d'animazione giapponese al contrario non si rivelano sempre essere delle visioni leggere e spensierate.

Nella seconda parte invece viene esplorato maggiormente il rapporto di Ame e Yuki con il mondo che li circonda. L'andare a scuola essendo costretti a reprimere il proprio istinto di trasformarsi, la presa di coscienza di ciò che si è, che pian piano si trasformerà più che altro in una decisione su cosa si vuole essere: un lupo o un uomo? E lo vedremo in un finale commovente all'inverosimile che riesce a chiudere degnamente una piccola chicca d'animazione a cui nel nostro paese, chiaramente, non è stato dato il giusto peso.

Voto: 7,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...