domenica 15 dicembre 2013

Cani sciolti (2013)

USA 2013
Titolo Originale: 2 Guns
Regia: Baltasar Kormàkur
Sceneggiatura: Blake Masters
Cast: Denzel Washington, Mark Wahlberg, James Marsden, Paula Patton, Bill Paxton, Edward James Olmos, Evie Thompson, Fred Ward, Robert John Burke, Alexandra DeBerry
Durata: 109 minuti
Genere: Azione

La trama in breve: Nell'ultimo anno, l'agente della DEA Bobby Trench e Marcus Stigman, agente dell'Intelligence della Marina, hanno lavorato fianco a fianco come infiltrati in una banda di criminali, diffidando l'uno dell'altro. Quando il loro tentativo di infiltrarsi in una banda di spicco del cartello messicano va in fumo, entrambi vengono sconfessati dai loro superiori. Per entrambi dunque inizierà una vera e propria caccia all'uomo, dato che c'è sia chi li vuole morti, sia chi li vuole in carcere.

Sono finalmente pronto ad ammetterlo. Io ho un vero e proprio problema con film di questo genere. Fino a 7 o 8 anni fa guardavo quasi esclusivamente questa roba a cui aggiungevo qualche horror e qualche thriller giusto per non fare calare la tensione. Ora non riesco quasi a provare il minimo gusto. Forse forse però a pensarci bene il problema non è mio che non riesco a farmeli piacere, ma del genere che continua ad essere sempre uguale senza rinnovarsi minimamente. La soluzione sarebbe smettere completamente di guardarli, ma, se mi dovessi perdere qualche perla vera poi cosa faccio?

Mark Wahlberg conosciamo tutti il genere di film che fa. Lui passa da film d'azione normalissimi come questo, a film d'azione che puntano ad essere comici ed ironici come ad esempio "Poliziotti di riserva" o il recente "Pain & Gain - Muscoli e denaro" che ancora dovrei recuperare, a film assolutamente comici come "Ted" passando poi per qualche capolavoro come "The Departed". Non mi fa particolarmente impazzire come attore, fondamentalmente perchè il fatto che lo si trovi dappertutto vuol dire che probabilmente ancora non ha trovato la sua reale dimensione. Ed in questo film si limita a fare il compitino.

Per Denzel Washington la storia è un pochino diversa. Ci sono le volte che fa dei buonissimi film, come il "Flight" di inizio anno, o "American Gangster" di ormai sei anni fa, ma se si può avere una vera e propria certezza su di lui è che film di questo tipo, con sparatorie e gente che spara fuori frasi epiche e con discorsi inconcludenti, lo trovi SEMPRE. Non puoi avere scampo da Denzel Washington che recita in film di questo tipo.

E se c'è una cosa che mi sta davvero molto antipatica è vedere un genere di film che non si rinnova quasi mai e rimane sempre confinato sui soliti clichè triti e ritriti. Io non riesco più a guardare i film d'azione (che non siano quelli sui suepreroi, quei giocattoloni un po' mi piacciono), quasi mi viene la nausea solo a pensarci. Il problema di questo film (e di moltissimi altri del genere) è che si limitano a svolgere il loro compitino.Un po' come quando a scuola alle superiori ti chiedevano (parlo al passato, magari qualcuno che mi legge potrebbe leggerlo al presente) di scrivere un tema: se quel giorno tu non avevi niente da dire o se i temi su cui voleva che trattassi la professoressa non ti lasciavano niente da dire a riguardo, che cosa si scriveva? Il tema veniva malissimo (o almeno personalmente per me era così), a meno che uno non è un mago nel vendere fumo. Questo film vende fumo, si lascia guardare ma non è niente di che.

Voto: 5+

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...