mercoledì 4 dicembre 2013

L'armata delle tenebre (1993)

USA 1993
Titolo Originale: Army of Darkness
Regia: Sam Raimi
Sceneggiatura: Sam Raimi, Ivan Raimi
Cast: Bruce Campbell, Embeth Davidtz, Ian Abercombie, Marcus Gilbert, Richard Grove, Ted Raimi, Bridget Fonda
Durata: 84 minuti
Genere: Commedia nera, Horror

La trama in breve: Dopo aver sconfitto i demoni che infestavano la casa nel bosco in cui aveva passato il weekend, Ash viene catapultato nel passato, intorno al 1300, dove verrà incaricato di recuperare il Necromicon per poter ritornare nel suo tempo. Il recupero però si rivela difficoltoso e porterà alla liberazione di una vera e propria armata di demoni.

Finalmente completata l'intera trilogia de "La casa" ormai sabato scorso, una trilogia che ha saputo col primo film, visto ormai qualche mese fa, farmi sia spaventare che ridere, col secondo film ha accantonato quasi completamente la componente horror per passare ad essere una vera e propria commedia nera, mentre in questo terzo capitolo si è passati a ciò che solitamente contraddistingue i b-movies, film trash all'ennesima potenza. 

Ciò che però rende questo ultimo capitolo un vero e proprio trash non è tanto una brutta realizzazione sulla scena quanto, più che altro, un'esasperazione totale di certe scene al punto di renderle esageratissime ed improbabili. Altro cambiamento radicale di questo film sta nello sviluppo della trama, completamente diversa dai primi due e che, addirittura, nella parte finale, va ad esplorare in maniera molto superficiale il genere di guerra (soprattutto per quanto riguarda le battaglie nei film storici), arrivando addirittura prima di Braveheart per quel che concerne lo sbeffeggiare gli avversari della battaglia.

Come detto la comicità di questo film gioca molto su quanto creato nel capitolo precedente, soprattutto sulla recitazione molto cartoonesca del protagonista interpretato da Bruce Campbell, che qui vediamo addirittura in un divertentissimo doppio ruolo. Rispetto al suo predecessore la comicità è leggermente più dozzinale e telefonata, anche se sono convinto che alcune scene siano davvero "storiche"!

Senza contare poi il fatto che ho passato metà film a chiedermi dove avessi già visto la protagonista femminile della vicenda, per mpoi scoprire, sempre a metà film, interrompendolo ed andando a cercare su Wikipedia, che "L'armata delle tenebre" si tratta del film d'esordio di Embeth Davidtz, che tutti ricordano come la maestra di "Matilda sei mitica" e la protagonista de "L'uomo bicentenario", qui adatta ad un ruolo da ingenuotta che, una volta posseduta da un demone, diventa assolutamente imprevedibile.

Voto: 7+

2 commenti:

  1. Un capolavoro del genere, semplicemente geniale! :)

    RispondiElimina
  2. Cultone, senza dubbio. Grazie di essere passato dalle mie parti.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...