domenica 29 dicembre 2013

Urban Legend (1998)

USA 1998
Titolo Originale: Urban Legend
Regia: Jamie Blanks
Sceneggiatura: Silvio Horta
Cast: Jared Leto, Alicia Witt, Rebecca Gayheart, Michael Rosenbaum, Loretta Devine, Joshua Jackson, Tara Reid, John Neville, Robert Englund
Durata: 95 minuti
Genere: Horror, Slasher

La trama in breve: Il Pendleton College, di norma abbastanza tranquillo, viene scosso dall'omicidio di una studentessa, avvenuto mentre si trovava alla guida della sua auto e compiuto da una persona nascosta sul sedile posteriore. Pian piano la scuola inizierà ad essere scossa da macabri omicidi il cui modus operandi sarà molto simile a vari avvenimenti di famose leggende metropolitane.

Negli anni successivi all'esplosione ed al successo della saga di "Scream" sono fioriti molti film che ne riprendevanoin tutto e per tutto lo spirito, presentandosi al pubblico come dei successori del lavoro di Wes Craven, ma presentandone delle interessanti variazioni sul tema. E' stato il caso di "So cosa hai fatto" così come è stato il caso di "Urban Legend". I denominatori comuni di tutti questi film sono la presenza di un serial killer che uccide brutalmente le sue vittime, un cast molto molto giovane ed abbastanza inesperto e tanti, tanti clichè.

Mentre la forza di Scream sta nel prendere tutti i clichè del cinema horror, facendo il verso soprattutto a film come "Venerdì 13" e "Halloween", e nel ridicolizzarli per creare un film ironico e citazionista, per "Urban Legend" (sull'altro non mi posso esprimere, non avendolo ancora visto) si perde molto la componente ironica perdendo quello che rendeva forte l'unico vero e proprio film originale del filone. 

Nonostante l'aver perso del potenziale (è una scelta che bisogna anche fare, non è che potevano fare un film uguale a "Scream"), l'espediente di utilizzare delle leggende metropolitante come filo conduttore di tutta la trama alla fine si rivela una scelta piuttosto vincente. Si dice che le leggende metropolitane citate nel film siano più o meno conosciute in tutto il mondo con tutta una serie di varianti nate dal fatto che, non essendo delle storie vere, ognuno ne conosce una versione diversa. Proprio per questo il film si può godere per bene conoscendo buona parte delle leggende citate. Si dice appunto che queste leggende le conoscano quasi tutti, eppure ho visto il film con un gruppo di persone in cui molti non ne conoscevano nemmeno una!

Questo primo capitolo della trilogia sulle leggende metropolitane alla fine si è rivelata una visione carina, molto carina. Certo, il film da cui prende ispirazione è inarrivabile, così come è inarrivabile l'ironia con cui è stato creato. Peccato per il finale che, una volta capita la vicenda come si è svolta, diventa abbastanza prevedibile scoprire chi è il killer!

Voto: 7+

2 commenti:

  1. Interessante recensione, anche se ti consiglio di non incentrarti principalmente sul fattore "a quale film fa il verso" e di vederlo come film a se stante (tranne in casi spudoratamente trash), vedrai che la visione delle cose cambierà non poco. per il resto, aspetto con ansia la recensione di Urban legend 2!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione, il problema é che stamattina ripensandoci un attimo non sapevo cosa dire se non confrontandolo con Scream. Anzi, se Scream non avesse avuto successo sto film non sarebbe mai esistito, cosí come non sarebbe esistito Scream senza Nightmare o Venerdí 13.

      Il problema é che questo film nasce col chiaro intento di riproporre una trama simile a Scream sperando di replicarne il successo. E nonostante questo intento l'idea di fondo é effettivamente molto carina ed originale.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...