sabato 25 gennaio 2014

Dal tramonto all'alba (1996)

USA 1996
Titolo Originale: From Dusk till Dawn
Regia: Robert Rodriguez
Sceneggiatura: Quentin Tarantino
Cast: George Clooney, Quentin Tarantino, Harvey Keitel, Juliette Lewis, Ernest Liu, Salma Hayek, John Hawkes, Tito Larriva, Cheech Marin, Michael Parks, Kelly Preston, Brenda Hillhouse, Tom Savini, John Saxon, Danny Trejo, Fred Williamson, Marc Lawrence
Durata: 108 minuti
Genere: Horror, Commedia nera, Azione

La trama in breve: Dopo una rapina sanguinosa, i fratelli Gecko si dirigono verso la frontiera messicana con una donna in ostaggio e con una valigetta piena di soldi. Inizia così la loro fuga dalle autorità che li cercano incessantemente.

Pazzesco. Devo dirlo. Pazzesco! Ogni suo film che scopro continuo ad innamorarmi sempre più di Robert Rodriguez. Beh, questo film non è che l'ho scoperto a caso, lo conoscevo già di nome, ma mai mi era venuto in mente di provare a guardarlo. Eh sì che è un vero e proprio cult per gli amanti della commedia nera e dei pulp, in quanto riprende, anche se in chiave horror, il capolavoro di Tarantino "Pulp Fiction". Anzi. qui Tarantino figura sia come sceneggiatore della pellicola, memore di moltissime collaborazioni con l'amico Rodriguez, sia come attore, spalla del protagonista George Clooney.

Di Rodriguez amo alla follia la "Trilogia del Mariachi", che penso che a breve rirecupererò e recensirò per la prima volta qui sul blog, adoro la saga di "Machete", che spero vivamente non morirà col flop al botteghino di "Machete Kills", ma soprattutto "Sin City". "Spy Kids", nonostante il primo episodio un qualcosina (poco) da dire ce l'avesse, non lo considero nemmeno. Di Rodriguez amo alla follia l'esagerazione totale nelle sue scene, l'epicità, il voler per forza sfociare nel trash più assoluto ed in questo primo capitolo della trilogia di "Dal tramonto all'alba" tutte queste cose non mancano affatto.

Non è certo un film perfetto, ma nella sua esagerazione risulta assolutamente godurioso e davvero davvero godibile. Questo è probabilmente uno dei pochi film in cui ho apprezzato anche il ruolo di George Clooney, che di solito non mi va particolarmente a genio (non è male attualmente come attore, ma non è nemmeno benissimo). Al contrario Tarantino vorrei vederlo il meno possibile sullo schermo mentre il più possibile vorrei "non" vederlo perchè sta dietro la macchina da presa. Da attore non ci sta proprio secondo me: in primis è brutto. Ma brutto forte e lo dico io che non sono Cristiano Ronaldo. In secundis (chissà se si dice così...) recitare non è il suo mestiere. E si vede. Qui e in quasi tutti i cameo che fa nei suoi film. 

Voto: 7,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...