venerdì 3 gennaio 2014

Non c'è Paragone Awards - I migliori film del 2013: POS. 30-21



Dopo aver letto le posizioni dalla 40 alla 31 eccoci pronti per la seconda parte della classifica dei migliori film dell'anno secondo "Non c'è Paragone" con le posizioni dalla 30 alla 21!

30 - Thor: The Dark World



Regia: Alan Taylor
Il secondo capitolo della saga di Thor, in preparazione al secondo capitolo degli Avengers, non delude le aspettative e si conferma, ai miei occhi, come una delle migliori produzioni del franchise "Avengers". Bella la storia, belli gli effetti speciali e molto interessante l'ironia e l'autoironia presenti nella vicenda. Bella anche Nathalie Portman.
Miglior personaggio: Loki
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

29 - Wolf Children: Ame e Yuki i bambini lupo



Regia: Mamoru Hosoda
Gran bel film d'animazione giapponese, capace di tenerti attaccato e di emozionare dal primo all'ultimo fotogramma. I personaggi sono costruiti in maniera ottima, ma forse la lentezza negli sviluppi della trama alla lunga può risultare eccessiva.
Miglior personaggio: Hana
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

28 - No - I giorni dell'arcobaleno


Regia: Pablo Larraìn
Film di produzione cilena che racconta la campagna pubblicitaria riguardo il referendum sulla continuazione del governo del dittatore Augusto Pinochet. Il film si concentra molto sull'impresa del pubblicitario nel tentare di convincere la popolazione sul votare per il "no". Gran bella storia di diritti umani, costruita senza troppi fronzoli nè pietismi.
Miglior personaggio: Renè Saavedra
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

27 - L'evocazione - The Conjuring



Regia: James Wan
Il film horror dell'anno. Non per la sua particolare novità nel panorama del cinema horror mondiale ma più che altro perchè fa spaventare in maniera incredibile, soprattutto in alcune scene. La tensione è costruita benissimo e lo spavento, sia che sia improvviso sia che te lo aspetti, è sempre dietro l'angolo. Una bravissima Vera Farmiga nel ruolo di Lorraine Warren è la ciliegina sulla torta.
Miglior personaggio: Lorraine Warren
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

26 - Il passato



Regia: Asghar Farhadi
Ideale seguito del premio Oscar "Una separazione", Farhadi segue le vicende di una famiglia separata e di un padre che ritorna per firmare le carte per il divorzio e permettere alla ex moglie di sposarsi di nuovo. Il merito del regista però è quello di complicare incredibilmente le cose, inserendo all'interno del film una storia umana di una potenza inaudita.
Miglior personaggio: Lucie
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

25 - Facciamola finita




Regia: Evan Goldberg, Seth Rogen
Commedia esilarante che fa il verso ai film catastrofici in maniera irriverente ed ironica. Oltre alla trama principale uno dei principali meriti del film è il fatto che gli attori interpretano se stessi, riuscendo addirittura ad essere autoironici sul proprio lavoro. Molti sono i cameo presenti nel film, ma spettacolare è il cast principale, che ne combina veramente di ogni. Probabilmente la commedia che mi ha fatto più ridere in assoluto. Ma non la migliore di quest'anno. Spettacolare il cameo di Emma Watson!
Miglior personaggio: Emma Watson
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

24 - Effetti collaterali


Regia: Steven Soderbergh
Anno piuttosto prolifico per Soderbergh, che firma ben due film, uno dei quali presenti nella classifica dei "senza infamia e senza lode" (Dietro i candelabri). In questo film il regista si concede al genere thriller creando un film carico di tensione e di "enigmi" soprattutto grazie al personaggio di Emily Taylor, interpretato da Rooney Mara. Peccato per il finale che cerca troppo il colpo sensazionale, ma in complesso un gran bel film.
Miglior personaggio: Emily Taylor
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

23 - Don Jon

 
Regia: Joseph Gordon-Levitt
Non ho mai nascosto il mio apprezzamento per Joseph Gordon-Levitt attore. Ora che si mette anche a fare il regista che cosa devo fare? Divinizzarlo? Il suo film è una commedia divertente e con un ritmo assolutamente invidiabile. E oltre che come regista qui viene offerta anche un'invidiabile prova come attore. E poi c'è Scarlett Johansson e il protagonista che continua a preferire i film porno a lei. Inconcepibile.
Miglior personaggio: Barbara Sugarman
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

22 - John Dies at the End

 
Regia: Don Coscarelli
Il titolo è spoileroso o no? E' questa una delle domande che ci si fa vedendo il film. Ma non è certo l'unica!!! Il film è una commedia horror talmente allucinata che non riuscirei nemmeno da dove iniziare a spiegarvela. Eppure è diventato tranquillamente uno dei miei cult personali, semplicemente perchè è troppo divertente ed imprevedibile. Una cosa mi ha insegnato questo film. Stare attenti alla salsa di soia. E forse è così in alto in classifica proprio perchè a capodanno ho condito qualsiasi cosa con la salsa di soia del ristorante giapponese! OCCHIO!
Miglior personaggio: Dr. Albert Marconi
LEGGI LA MIA RECENSIONE

 

21 - The Master



Regia: Paul Thomas Anderson
Bellissimo film di fine 2012 uscito in Italia all'inizio del 2013. Molto interessante il rapporto tra il protagonista, interpretato da un maestoso Joaquin Phoenix, e il capo della setta (che non viene mai citata ma ricorda penso volontariamente Scientology), interpretato da un Philip Seymour Hoffman sopra le righe.
Miglior personaggio: Lancaster Dodd
LEGGI LA MIA RECENSIONE

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...