venerdì 14 marzo 2014

So cosa hai fatto (1997)

USA 1997
Titolo Originale: I Know what you did Last Summer
Regia: Jim Gillespie
Sceneggiatura: Kevin Williamson
Cast: Jennifer Love Hewitt, Sarah Michelle Gellar, Ryan Phillippe, Freddie Prinze Jr., Bridgette Wilson, Anne Heche, Johnny Galecki, Muse Watson
Durata: 97 minuti
Genere: Thriller, Slasher

La trama in breve: Dopo aver ricevuto il premio come reginetta del paese, Helen Shivers decide di andare a festeggiare con i suoi amici sulla spiaggia. Lungo il viaggio però investono un uomo e, per non finire nei casini, decidono di sbarazzarsene gettandolo in mare e ripromettendosi di non parlare a nessuno di ciò che successe quella notte. Un anno dopo i ragazzi iniziano a ricevere degli strani biglietti che recitano "So cosa hai fatto l'estate scorsa".

Come avrò già detto un centinaio di miliardi di volte, l'uscita di "Scream" di Wes Craven nel 1996 ha creato tutta una serie di emuli o pseudo tali che, basandosi proprio sulla sceneggiatura scritta da Kevin Williamson e diretta da Craven, si proponevano di cercare un alternativa all'enorme successo avuto, però proponendone una trama e un canovaccio simili, solo con qualche variante a livello di script. La cosa che mi ha abbastanza sconvolto riguardo a questo film, che è uno di quegli emuli di "Scream" è stato proprio il fatto di essere stato sceneggiato da Kevin Williamson, il chè mi torna un po' strano, dato che praticamente ha sceneggiato un film che, dopo la visione, risulta concettualmente molto ma molto simile al suo lavoro più famoso.

Infatti qui abbiamo: un gruppo di adolescenti che studiano insieme, un assassino spietato che brandisce un'arma caratteristica e che non vediamo mai in faccia, atti intimidatori e di spionaggio come il bigliettino con scritto "So cosa hai fatto l'estate scorsa". Cambiamenti di trama rispetto a "Scream": i giovani protagonisti attuano un crimine e lo nascondono a tutti, non è presente ironia essendo tutto preso molto sul serio. Nonostante questo il film sa regalare dei momenti a cervello zero assolutamente buoni, con la maggior parte del tempo che viene passato cercando di capire chi sia l'assassino e come faccia a sapere del segreto dei ragazzi.

Il vero problema che ho avuto durante la visione, infatti, non è stato tanto cinematografico (ho trovato il film abbastanza godibile) quanto più che altro a livello citazionistico: ebbene sì, purtroppo avendo visto questo film molto tempo dopo aver visto sia "Shriek - Hai impegni per Venerdì 17" sia il primo capitolo di "Scary Movie", non sono riuscito a prenderlo del tutto sul serio, vedendo molti dei frangenti del film ricordandomi le battute e le trovate comiche presenti nelle due parodie. E giù di risate su cose che fondamentalmente non facevano ridere!

Altro merito che va a questo film è quello di aver lanciato le carriere di due donne che poi sarebbero diventate icone degli anni 2000: la prima, Sarah Michelle Gellar, poi diventata famosa grazie alla serie TV "Buffy - L'ammazzavampiri", in questo film poco più che ventenne e gnocca più che mai. La seconda, Jennifer Love-Hewitt, qui diciassettenne, che mi ha più volte distratto nel corso della visione con le sue tettone da diciassettenne, poi diventata famosa con varie interpretazioni televisive tra cui lo stupendo Ghost Whisperer e il recente, dimenticabile (ma non per Jennifer Love-Hewitt più sexy che mai), "The Client List". Inoltre abbiamo anche un Johnny Galecki che ovviamente interpreta la parte dello sfigato di turno e sarà il primo personaggio a morire. Anni dopo lo rivedremo, sempre nei panni di uno sfigato senza precedenti, in "The Big Bang Theory" (anche se poi nel corso delle stagioni riesce a farsi Kaley Cuoco e la nomea di sfigato inizia a vacillare un pochino).

Voto: 6,5

2 commenti:

  1. un mio super cult degli anni '90!
    rivisto oggi però capisco che possa risultare a tratti piuttosto ridicolo... :)

    RispondiElimina
  2. Qlcn saprebbe dirmi il titolo dll canzone di qnd ricordano di cs hanno fatto l estate scorsa?grz

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...