mercoledì 9 aprile 2014

TRASH MOVIES #8 - Leggenda mortale

USA 2006
Titolo Originale: I'll Always Know what you did Last Summer
Regia: Sylvain White
Sceneggiatura: Michael D. Weiss
Cast: Brooke Nevin, Torrey DeVitto, Ben Easter, David Paetkau, Seth Packard, K.C. Clyde, Clayton Taylor, Star LaPoint, Don Shanks
Durata: 92 minuti
Genere: Horror

La trama in breve: Quattro amici, durante la festa del 4 Luglio, organizzano uno scherzo riguardante l'assassino con l'uncino. Lo scherzo però culmina in tragedia quando uno dei quattro, lanciandosi da un tetto, si schianta a terra perchè il materasso su cui doveva cadere è stato spostato. Gli amici decidono di nascondere la cosa, ma inizieranno ad essere perseguitati da un vero assassino con l'uncino.

Dopo aver visto e recensito "So cosa hai fatto" e il suo seguito "Incubo finale" è giunta finalmente l'ora di parlare dell'ultimo capitolo che, così come mi era successo con la trilogia di "Urban Legend", mi ha fatto decisamente schifo. Cast totalmente rivoluzionato, mancando le tettone di Jennifer Love-Hewitt, che potevano regalare tranquillamente quel mezzo punto in più al voto finale della pellicola, abbiamo una lista di personaggi che si configurano in un limbo indefinibile che sta tra l'imbecillità e l'inutilità.

E' anche chiaro che dopo due capitoli della saga carini e che funzionano piuttosto bene, pur mantenendo uno svolgimento della trama molto simile, al terzo colui che ha deciso di riprendere in mano la saga per darle una giusta conclusione faccia una boiata pazzesca decidendo di nsaturare completamente la storia in maniera abbastanza ridicola.

Diciamo che sul film ho poco poco da dire perchè è il film stesso ad aver poco poco da dire, sia a livello di trama sia a livello recitativo, sia a livello di regia che talvolta si lascia andare ad inquadrature ricercate che non ci azzeccano per nulla con la trama del film e sono fatte tanto per far dire al regista "quanto sono figo" (che poi se il pubblico e i critici ci fossero cascati, magari questo regista si sarebbe anche fatto un nome, invece no), ma il sospetto che alla fine il film sarebbe andato a finire molto male mi è venuto quando compare la scritta "I know what you did last summer" composta con l'acqua sul bordo di una piscina. E ovviamente la scritta rimane visibile per un tempo assurdo lasciando il tempo al malcapitato di turno di vederla. Ma la cosa è collegata di brutto al finale in cui

Si scopre che l'assassino con l'uncino è in realtà lo spirito dell'assassino con l'uncino dei primi due film. Finale per cui, quando vi ho assistito, ho affermato  "ma che cazzo???..." tanto per far capire quanto lo abbia "apprezzato".

Voto: 2,5

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...