sabato 10 maggio 2014

American Psycho (2000)

USA 2000
Titolo originale: American Psycho
Regia: Mary Harron
Sceneggiatura: Guinevere Turner, Mary Harron
Cast: Christian Bale, Willem Dafoe, Justin Theroux, Jared Leto, Bill Sage, Josh Lucas, Chloë Sevigny, Reese Witherspoon, Samantha Mathis, Matt Ross, Cara Seymour, Guinevere Turner, Stephen Bogaert, Monika Meier, Reg E. Cathey
Durata: 91 minuti
Genere: Drammatico, Thriller

La trama in breve: A New York, nel 1987, Patrick Bateman è uno yuppie, lavora a Wall Street e tiene particolarmente al suo lavoro e alla cura del suo corpo. Mentre di giorno vive del suo lavoro, di notte si trasforma in un pazzo squilibrato, che disprezza gli emarginati e le donne e che commette numerosi omicidi verso chiunque gli rechi qualsiasi disturbo.

Nella lista di film da recuperare assolutamente, l'utilissima applicazione per smartphone Android Muze continuava a ricordarmi il fatto che non avessi mai visto American Psycho, dandomi addirittura un'affinità intorno al 90%. Ora, ricordate una cosa: se non avete Muze sul vostro smartphone scaricatela SUBITISSIMO (e dove avete vissuto in questo annetto tra l'altro?), se ce l'avete non sottovalutatela MAI nella vostra vita. Semplicemente perchè non sbaglia un colpo e se mette un film al primo posto nella classifica di quelli che potrebbero piacerti... beh, ti piacerà di sicuro!

Dopo questo paragrafetto di pubblicità più o meno occulta passiamo a parlare del film. Presuppongo come moltissimi di voi già immagineranno, che non ho letto il libro di Bret Easton Ellis da cui questo film è tratto. Gente che conosco afferma che, pur discostandosi dalla trama in qualche punto qua e là, il personaggio di Patrick Bateman è stato ritratto da Christian Bale nella maniera migliore possibile in fedeltà con il libro. Tra le altre cose "American Psycho" è il film che ha consegnato agli annali della storia del cinema Christian Bale, che attualmente è uno dei miei attori preferiti, giocandosela giusto giusto con Leonardo DiCaprio e con Matthew McConaughey.

Il film ritrae una società di fine anni '80 piuttosto vuota e dedita alla mondanità, alla quale il nostro Patrick Bateman appartiene in pieno. Bateman è uno yuppie, dedito prevalentemente al suo lavoro e alla cura del suo corpo. Non disdegna l'uso di droghe e non ha un buon rapporto con il genere femminile. Tutte cose che portano il protagonista a vivere una seconda vita, in cui quando ha degli scatti d'ira prende la prima arma che gli capita e ammazza chiunque lo contraddica. Il ritratto che ci viene dato della società di fine anni '80 attraverso la figura di Patrick Bateman è quello di una falsità di fondo, di una vita protetti da maschere

Ad essere veramente piacevole nellì'atmosfera della pellicola è l'impronta thriller che viene data ad una storia prevalentemente drammatica, con un'interpretazione di Christian Bale davvero da brividi riuscendo ad alternare i momenti di pazzia (che sono clamorosamente carichi di tensione e di pathos) con i momenti in cui riesce tranquillamente ad indossare la maschera del suo personaggio, quella che gli permette di vivere la vita di tutti i giorni senza destare i sospetti di nessuno riguardo la sua condizione mentale.

Voto: 8+

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...