giovedì 1 maggio 2014

Nymphomaniac - Volume II (2013)

Danimarca 2013
Titolo Originale: Nymphomaniac
Regia: Lars Von Trier
Sceneggiatura: Lars Von Trier
Cast: Charlotte Gainsbourg, Stellan Skarsgård, Stacy Martin, Shia LaBeouf, Jamie Bell, Christian Slater, Willem Dafoe, Mia Goth, Udo Kier, Jean-Marc Barr, Ananya Berg
Durata: 125 minuti
Genere: Dramatico

La trama in breve: Continua la storia che Joe racconta a Seligman da dove si era fermata nel volume 1: il blocco dell'orgasmo di cui la donna soffre costringe Jerome ad accettare il fatto che Joe si veda anche con altri uomini.

Dopo aver visto e recensito "Nymphomaniac - Volume I" eccoci pronti, un paio di settimane dopo, a concludere l'esperienza con il nuovo capolavoro di Lars Von Trier. Partendo dal presupposto che il film non può prescindere da una visione delle due parti nella sua interezza, secondo me esse si differenziano abbastanza nello stile narrativo e, dal punto di vista dello stile registico. Sono stati due film abbastanza diversi che però non possono esistere l'uno senza l'altro.

In questo secondo volume della storia ritorniamo a vedere le innumerevoli esperienze sessuali di Joe, inframezzate dal solito dialogo con Seligman. Dialogo che assumerà sempre più contenuti filosofici e culturali per me di assoluto interesse. Il confronto fra i due personaggi cardine del film è ciò che cattura maggiormente l'interesse: Joe ha vissuto una vita non facile e non di certo felice, ho trovato la sua visione del mondo molto pessimistica; Seligman al contrario ha vissuto una vita in cui la cultura e le sue letture hanno avuto il sopravvento su tutto il resto.

Il discorso tra i due sembra quasi una seduta psicanalitica che aiuta il proseguimento della vita di entrambi. Purtroppo non sono sempre riuscito a cogliere certi riferimenti, evidentemente Von Trier oltre a essere un grande regista e sceneggiatore ha anche una cultura extracinematografica immensa. Mentre la prima parte pur evidenziando la drammaticità della storia aveva un'impronta un po' più leggera, il volume 2 risulta molto più riflessivo talvolta addirittura appesantendo un po' la narrazione.

In definitiva prendendo l'opera Nymphomaniac come composta da due diversi film, separati ma allo stesso tempo complementari, il volume 2 mi ha convinto di meno rispetto al volume 1. Convinto di meno nel senso che siamo comunque davanti ad un grandissimo film che merita di essere visto nella sua interezza e per il quale magari la versione non censurata potrà regalarci delle "emozioni" maggiori.

Voto (Volume 1): 10
Voto (Volume 2): 9
Voto a Nymphomaniac: 9,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...