giovedì 5 giugno 2014

5 bambole per la luna d'Agosto (1970)

Italia 1970
Titolo Originale: 5 bambole per la luna d'Agosto
Regia: Mario Bava
Sceneggiatura: Mario Di Nardo
Cast: William Berger, Ira von Furstenberg, Edwige Fenech, Howard Ross, Helena Ronee, Teodoro Corrà, Ely Galleani, Edith Meloni, Mauro Bosco, Maurice Poli
Durata: 75 minuti
Genere: Thriller

La trama in breve: Il Professor Fritz Farrel, inventore di una nuova e rivoluzionaria resina sintetica, viene invitato insieme alla moglie a passare un weekend nella villa di un ricco industriale in un'isola deserta, nella quale sono ospiti altre persone. Ma durante la permanenza alla villa, un assassino si diverte ad uccidere a uno a uno gli invitati, senza un apparente movente.

Non sono particolarmente acculturato sul cinema italiano, soprattutto su quelli che da moltissimi sono considerati dei veri e propri B-Movies, anche se poi col tempo sono stati rivalutati. Tutto questo nonostante spesso e volentieri mio padre mi abbia propinato visioni agghiaccianti come i film di Nino D'Angelo, Mario Merola, Thomas Milian e un sacco di altre produzioni molto discutibili degli anni '70 italiani. In compenso però, ho sempre ammirato abbastanza quello che da molti viene considerato come il mito dell'horror all'italiana, dopo il re Dario Argento, assieme a Lucio Fulci e compagnia cantante.

Il problema però secondo me rimane sempre quello: mentre i film veramente validi rimangono attuali e spaventosi pur con l'inesorabile passare del tempo, quelli che lasciano un po' il tempo che trovano pagano tantissimo il passare degli anni. Contando che per questo film ne sono passati 44 e che, francamente, non ho trovato avesse molto da dire, sia dal punto di vista registico, sia da quello della sceneggiatura, direi che il risultato, a posteriori, non mi è sembrato per nulla buono.

Il film è molto liberamente ispirato al romanzo di Agatha Christie "Dieci piccoli indiani", romanzo che personalmente amo e del quale non ho mai visto trasposizioni cinematografiche. Alla fine della fiera il film non mi ha particolarmente preso, ne è stato capace di mettermi addosso una certa tensione, ho qualche perla di Bava e di Fulci da recuperare, ma ho decisamente scelto quella sbagliata con cui incominciare.

Voto: 5,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...