venerdì 27 giugno 2014

Le origini del male (2014)

USA 2014
Titolo originale: The Quiet Ones
Regia: John Pogue
Sceneggiatura: Craig Rosenberg, John Pogue, Oren Moverman, Tom de Ville
Cast: Jared Harris, Sam Claflin, Olivia Cooke, Erin Richards, Rory Fleck-Byrne, Laurie Calvert, Max Pirkis, Aldo Malan, Tracy Ray, Richard Cunningham
Durata: 100 minuti
Genere: Horror

La trama in breve: Il film narra la storia di un gruppo di studenti di Oxford di cui dal 1974 non si hanno più notizie. Questo gruppo di studenti, guidato da un professore visionario, tentò un esperimento su una ragazzina per dimostrare la non esistenza del soprannaturale.

"Il film che ha terrorizzato l'America" e "tratto da una storia vera" sono due frasi che, se dette nel trailer di un film, sono pericolosissime. Attirano una marea di pubblico, ma alla fine della fiera quando viene detta anche una sola di queste due frasi il film al 90% si rivela una stronzata colossale. Era successo con Paranormal Activity, da me ribattezzato "Paranormal Activia", perchè fa cagare, sarà successo anche con questo film? MMM.... Sì?!?! No dai, forse un po' no. Ma anche un po' sì. Oh sentite, non lo so!

Non mi sento di distruggere completamente questo film, solo che quando viene mandata in onda una pubblicità del genere è normale farsi delle aspettative che poi, puntualmente vengono disilluse. Non mi sento di distruggerlo perchè la parte che riguarda la storia vera sembra sia vera veramente: negli anni '70 infatti un gruppo di studenti di Oxford, guidati dal loro professore, condusse tale esperimento su una ragazzina, per poi scomparire nel nulla. Il fatto di cronaca ispirò poi un gruppo di studiosi del paranormale canadesi che tentarono di evocare un fantasma inventato da loro di sana pianta: ne costruirono una storia verosimile, la sua identità nei minimi dettagli. A quanto pare il fantasma, inventato in tutto e per tutto da questi studiosi, si manifestò per davvero. Crederci o non crederci è una scelta (io non credo); è indubbio però che una storia del genere acquisisca abbastanza fascino!

Altro motivo per cui non mi sento di buttare completamente via il film è il cast, composto per lo più da attori alle prime esperienze cinematografiche: abbiamo Sam Claflin, già visto nell'ultimo episodio dei "Pirati dei Caraibi" e in "Hunger Games - La ragazza di fuoco". E' un po' un monofaccia obiettivamente, ma secondo me qui se l'è cavata decentemente. La vera punta di diamante del cast secondo me è Olivia Cooke, già vista nelle prime due stagioni di "Bates Motel": lei pur essendo bellissima, ha una grande capacità di risultare inquietante, avendo un'espressività abbastanza particolare. A tenere le redini del gruppo abbiamo Jared Harris che ho sempre trovato bravino, ma nulla di più.

Ma, purtroppo c'è un ma, e l'ho detto all'inizio. Non riesco ad odiare completamente questo film horror che però non fa quasi mai paura. E quando tenta di far spaventare un po' lo spettatore lo fa usando dei clichè piuttosto discutibili. E qui ci si trova davanti all'eterno problema del cinema horror attuale: è basato su clichè visti e rivisti che alla lunga e dopo tanti film horror visionati, rischiano di stufare e anzi, hanno già abbastanza stufato, tanto che ormai gli horror migliori dell'ultimo periodo sono quelli diretti da chi sa orchestrare bene tutti i clichè che ha a disposizione (sì, James Wan, sto parlando proprio dei tuoi film). La regia di questo film infatti non ha mai particolari guizzi stilistici, ma non fa nemmeno schifo. E' mediocre, non riesce ad elevarsi.

Voto: 5,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...