venerdì 6 giugno 2014

Orphan Black - Stagione 1

Orphan Black
(serie TV, stagione 1)
Episodi: 10
Creatore: Graeme Manson, John Fawcett
Rete Americana: BBC America
Rete Italiana: Premium Action
Cast: Tatiana Maslany, Dylan Bruce, Jordan Gavaris, Evelyne Brochu, Kevin Hanchard, Michael Mando, Maria Doyle Kennedy
Genere: Fantascienza, Thriller

La trama in breve: Sarah Manning è una ragazza orfana che un giorno, in metropolitana, assiste al suicidio di una donna in tutto e per tutto identica a lei. Deciderà di rubare la sua identità, per poi scoprire di essere un clone e che ci sono molte altre ragazze identiche a lei.

Orphan Black è una serie che è difficile ti prenda subito. Pensare che io l'anno scorso avevo deciso di passare oltre solo leggendo la trama, che non è accattivante se non per uno particolarmente appassionato di fantascienza. Appassionato che io non sono moltissimo, o meglio, lo sono, ma deve essere fatta bene e come dico io. Altrimenti non mi piace per nulla. E Orphan Black, dopo aver visto per intero la prima stagione in meno di una settimana, è quel tipo di fantascienza che piace a me e che è fatta come dico io.

Perchè Orphan Black mi ha preso così tanto? Perchè è davvero ben scritta, è ben recitata, i protagonisti sono ben scritti e ben interpretati e soprattutto, mantiene alta la tensione dall'inizio alla fine di ogni puntata, tanto che i tre quarti d'ora della sua durata sembrano molto meno. Passano così alla svelta che ti dimentichi addirittura che è ora di andare a dormire e vorresti andare avanti tutta notte.

Piace tantissimo perchè la componente fantascientifica della serie è un pretesto per creare trama, ma non viene mai appesantita nel corso degli episodi e, pur essendo la componente preponderante, rimane abbastanza sulo sfondo, perchè si basa più che altro su una storia poliziesca: anche qui, io non amo i polizieschi, ma qui la costruzione è stata davvero buonissima. E' una serie che esplora abilmente diversi generi non risultando però un'accozzaglia di eventi e di situazioni, ma risultando una composizione organica e ben curata.

Menzione d'onore va per l'attrice protagonista della vicenda, Tatiana Maslany, che riesce ad interpretare una buona decina di personaggi senza mai andare in crisi d'identità (cosa che ad esempio fa Nina Dobrev interpretandone solo tre in "The Vampire Diaries") risultando una vera e propria rivelazione dal punto di vista recitativo. Altro personaggio che mi fa particolarmente impazzire è quello di Felix Dawkins, che alleggerisce molto spesso i momenti di tensione con la sua schiettezza.

Voto: 8+

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...