lunedì 28 luglio 2014

Tutta colpa del vulcano (2013)

Francia 2013
Titolo Originale: Eyjafjallajökull
Regia: Alexandre Coffre
Sceneggiatura Laurent Zeitoun, Yoann Gromb, Alexandre Coffre
Cast: Valerie Bonneton, Dany Boon, Denis Ménochet, Albert Delpy, Bérangère McNeese, Constance Dollé
Durata: 92 minuti
Genere: Commedia
Se ti fosse piaciuto guarda: Come ti spaccio la famiglia, In ricchezza e in povertà

La trama in breve: Alain e Valerie sono una ex coppia, che deve raggiungere la figlia a Corfù per il suo matrimonio. I due non si sopportano e sfortuna vuole che proprio in quel periodo l'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajökull blocchi tutti i collegamenti aerei europei. I due saranno costretti ad intraprendere un viaggio in auto dalla Germania fino alla Grecia, attraversando tutta l'Europa balcanica.

Per una volta, una sola volta nella loro triste vita, i titolisti italiani sono riusciti a fare una scelta decente a livello di traduzione: sfido chiunque infatti ad affermare che con il titolo originale a stagliarsi sulle locandine sarebbe andato a vedere comunque questo film. Eyjafjallajökull... ve lo ricordate quel vulcano islandese che per un certo periodo nel 2010 mise in scacco le linee aeree di tutta Europa a causa della sua eruzione? Gli interisti se la ricordano molto bene, visto che, anche grazie a quell'eruzione, ci hanno vinto una semifinale di Champions' League contro il Barcellona, costretto a un viaggio di più di 16 ore in pullman a causa del blocco delle linee aeree. Interisti che poi quell'anno vinsero la Champions', fecero il triplete, ed avranno almeno una cosa da dire da qui ai prossimi 40 o 50 anni che sicuramente saranno magrissimi di vittorie.

Parentesi "culturale" a parte, ho accantonato questa pellicola fino a pochi giorni fa, semplicemente perchè mi sono dato altre priorità e bollavo questa visione come qualcosa di trascurabile da recuperare in un periodo in cui il clima si sarebbe fatto più caldo e i neuroni sarebbero conseguentemente diminuiiti. Alla fine las visione si è rivelata per quello che sembrava a prima vista. Niente di nuovo a livello di trama, con la solita coppia di divorziati che per una serie di circostanze sfavorevoli si ritrova a dover fare un viaggio dalla Germania fino a Corfù per raggiungere la figlia che si sta per sposare. Novità delle novità, inoltre, è che la coppia CHIARAMENTE si odia. Non ho mai visto una cosa del genere al cinema nella mia vita!

Come detto, il film si rivela per quello che alla fine è: una commedia pseudo-romantica, basata sulla solita storia del rapporto conflittuale tra ex marito ed ex moglie e basata su una serie di dispetti e dispettacci che i due si fanno a causa del loro odio. Non siamo davanti ad un film totalmente schifoso nè che mi sento di bocciare coi minimi voti, perchè alla fine si rivela coinvolgente quanto basta per non addormentarsi o mettersi a giocare con il cellulare, ma non è che riesca a trovare altri considerevoli pregi a questa pellicola.

E' presente al suo interno qualche trovata simpatica, complice anche l'anima da road movie che si porta dietro, con gli incontri dei due protagonisti attraverso i vari stati attraversati che sono uno più bizzarro dell'altro e direi assolutamente stereotipati, soprattutto per quanto riguarda le differenze tra le diverse nazioni europee che vengono attraversate dai due. Trovate simpatiche che però non bastano a far raggiungere al film la sufficienza, che però ci arriva ad un passo, semplicemente perchè così come non sono riuscito ad odialo completamente, non riesco nemmeno a farmelo piacere un pochino.

Voto: 5,5

1 commento:

  1. niente di eccezionale, però a me ha divertito abbastanza.
    sarà che le mie aspettative erano davvero molto basse...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...