martedì 9 settembre 2014

I mercenari 3 - The Expendables (2014)

USA 2014
Titolo Originale: The Expendables 3
Regia: Patrick Hughes
Sceneggiatura: Sylvester Stallone, Katrin Benedikt, Creighton Rothenberger
Cast: Sylvester Stallone, Jason Statham, Antonio Banderas, Jet Li, Wesley Snipes, Dolph Lundgren, Mel Gibson, Harrison Ford, Arnold Schwarzenegger, Kellan Lutz, Terry Crews, Kelsey Grammer, Sarai Givaty, Robert Davi, Randy Couture, Victor Ortiz, Glen Powell, Ronda Rousey
Durata: 126 minuti
Genere: Azione

La trama in breve: Dopo aver liberato Doc, i mercenari si dirigono in Somalia per intercettare un carico di bombe destinato a Victor Menz. Una volta lì scopriranno che Victor Menz non è altri che Conrad Stonebanks, creduto morto dai componenti del gruppo, il quale durante la fuga riuscirà a ferire gravemente Caesar. Abbandonata la vecchia banda, il capitano Barney Ross recluterà un gruppo di giovani, per catturare Stonebanks e assicurarlo al tribunale militare americano.

TREMATE TREMATE, I VECCHIETTI SON TORNATI! Dopo l'esperienza ne "I mercenari" e "I mercenari 2" son finalmente tornati quei vecchi eroi action anni '80, con la pelle cadente, i muscoli non più tanto tonici, un principio di Alzheimer, ma sempre con quella voglia, intatta, di uccidere e di sparare qualche colpo con pistole, fucili, mitragliatori e cannoni dei carri armati. Non nascondo di aver decisamente apprezzato il secondo capitolo della saga, il primo un po' meno, ma di questo terzo se ne sentiva davvero il bisogno? O se ne poteva tranquillamente fare a meno? Una cosa è certa, io non son riuscito a fare a meno di andarmelo a vedere al cinema, motivo per cui ve ne sto parlando soli due giorni dopo la visione.

Allora, sulla trama non c'è moltissimo da dire: i mercenari danno la caccia a un loro ex compagno, Conrad Stonebanks, sono protagonisti di sparatorie ed esplosioni varie e alla fine vincono. Oppure si può riassumere in un modo molto più semplice: RATATATATATATATATATATATATAATATATATATATATAT PEMPEMPEMPEMPEMPEMPEM PEWPEWPEWPEW BOOOOOOOOOMMMMMMM BADABOOOOOOOOOOOOOOOOMMMMMM SBAMSBAMSBAMSBAMSBAM! Che penso sia ancora molto più esplicativa come trama. Oh, sti vecchietti d'altronde sono un po' stanchi e di voglia di pensare non è che ne abbiano moltissima. Sarebbe stato inutile creare una trama un minimo più intricata, sarebbe stato anche quello che qualsiasi fan non avrebbe mai voluto. Io non riesco a definirmi loro fan, così come non sono per nulla fan dei film d'azione in generale, però, almeno per quanto riguarda lo spegnimento del cervello, il film ha funzionato.

Però lo ritengo peggiore, sia del primo sia del secondo capitolo: il primo si era rivelato una buona operazione in pieno stile revival, il secondo aveva puntato moltissimo sull'ironia e sulla comicità. Il terzo film copia i primi due, non fornendo praticamente nulla di nuovo, tranne l'interpretazione di qualche bel giovine, anche se leggermente sconosciuto. L'inserimento dei mercenari giovani infatti si rivelerà più che altro un pretesto per far tornare in azione i vecchi, senza che i loro sostituti riescano nè a dare qualcosa di veramente consistente al film nè tanto meno ad essere seriamente rilevanti per lo sviluppo degli eventi. D'altronde un gruppo di ventenni capitanato da un vecchietto con la faccia cadente e l'Alzheimer sono decisamente poco credibili.

Dal punto di vista delle new entry abbiamo anche la presenza di Wesley Snipes che, alla visione del trailer devo ammettere mi aveva esaltato parecchio (l'ho adorato moltissimo nella trilogia di "Blade", tamarrata epica!), ma alla fin fine la sua presenza ha vissuto di un'entrata in scena altamente spettacolare che però nel corso del film non è riuscita ad esplodere sul serio, sprecando totalmente il personaggio. Antonio Banderas interpreta l'idiota del film ed è anche secondo me uno dei peggiori punti deboli della pellicola: mentre tutta la sala rideva di gusto ai suoi sproloqui, a me è solamente venuta una gran tristezza per come il regista del film lo abbia trattato, agli occhi del pubblico, veramente da imbecille. Mel Gibson nei panni del cattivo, lo ammetto, mi è piaciuto parecchio: nelle poche volte in cui entra per davvero in azione riesce a rubare tranquillamente la scena a tutti. Non so se la cosa sia più dovuta al fatto che sia ancora realmente bravo (ne dubito) oppure al fatto che tra tutti è sempre stato il mio preferito. Stendiamo un velo pietoso sulla comparsata di Harrison Ford, un altro con la pelle che finisce per terra, e per le apparizioni totalmente casuali nel corso del film di Arnold Schwarzenegger.

Capitolo a parte per la regia: ormai le esplosioni e tutto il resto si sa, sono di qualità, anche perchè una spesa di n milioni di dollari in qualche modo me la devi anche far fruttare. Non ho digerito invece proprio per nulla le scene di combattimento corpo a corpo: la telecamera si muove troppo, segue il movimento di uno dei due lottatori in una specie di soggettiva realizzata abbastanza male, non facendo capire niente di come l'azione si stia svolgendo. Nonostante questi difetti, alcuni piccoli, altri più grossi, non sono riuscito a volere male a questo film: d'altronde l'obiettivo che doveva raggiungere, farmi spegnere i neuroni per due ore, lo ha raggiunto pienamente e senza annoiarmi troppo. Forse una ventina di minuti in meno nella sua durata però non avrebbero fatto malissimo.

Voto: 6

3 commenti:

  1. Mel Gibson spacca davvero, un grandissimo! Per il resto, diludendo di film, il peggiore della trilogia.

    RispondiElimina
  2. film completamente inutile.
    una noia mortale.
    basta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non ha annoiato. Molto meno di altri quanto meno...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...