mercoledì 8 ottobre 2014

Comportamenti molto... cattivi (2014)

USA 2014
Titolo Originale: Behaving Badly
Regia: Tim Garrick
Sceneggiatura: Tim Garrick, Scott Russell
Cast: Nat Wolff, Selena Gomez, Mary-Louise Parker, Elisabeth Shue, Dylan McDermott, Lachlan Buchanan, Heather Graham, Ashley Rickards, Jason Lee, Austin Stowell, Cary Elwes, Patrick Warburton, Gary Busey, Jason Acuña, Rusty Joiner, Nate Hartley, Mitch Hewer, Scott Evans, Gil McKinney, Justin Bieber
Durata: 96 minuti
Genere: Commedia

La trama in breve: Rick Stevens, sedicenne, è profondamente innamorato di Nina Pennington, sua compagna di scuola. Nel tentativo di conquistarla rimarrà coinvolto in diverse disavventure.

Che cosa ci si può aspettare, solitamente, da una commedia adolescenziale abbastanza spinta e talvolta anche sboccata? Beh, se siamo ai livelli di parodie come gli ultimi film di "Scary Movie" ci si può aspettare giusto tanto schifo. Se siamo dalle parti di "Comportamenti molto... cattivi", un po' sai cosa ti aspetta, ciò che non sai è come verrà sviluppata la sceneggiatura e soprattutto se tale sviluppo ti farà ridere, sorridere, spegnere il cervello o che cos'altro. Non sempre si rivela importante la costruzione di un film, ma talvolta è l'effetto che ha su chi lo guarda a diventare un grande fattore.

"Comportamenti molto... cattivi" ha molte delle caratteristiche elencate sopra: attori pressochè tutti giovani, con qualche adulto non certo di altissimo livello; una sceneggiatura, tratta dal libro "While I'm Dead... Feed the Dog", che è decisamente un pastrocchio non molto lineare; una comicità piuttosto spinta che funziona secondo me abbastanza bene; un ritmo abbastanza veloce, che praticamente mai durante la visione riesce ad annoiare. Se quindi dal punto di vista tecnico siamo abbastanza a bassi livelli, forse bassissimi, a livello di intrattenimento ci siamo e secondo me non è nemmeno una cosa così scontata nè facile da ottenere.

Dal punto di vista del cast vediamo protagonista Nat Wolff, che devo ancora vedere nel suo ruolo in "Colpa delle stelle", poi abbiamo una Selena Gomez che dopo l'esperienza con "Spring Breakers" non penso sia migliorata moltissimo a livello recitaivo, ma in compenso sembra aver mangiato un pochino in questi mesi (o ha sempre avuto le guance così cicciotte?). Nel cast un po' più adulto invece abbiamo un Dylan McDermott i cui ruoli al di fuori di "American Horror Story" non mi sono mai piaciuti particolarmente, Mary-Louise Parker protagonista ultimamente di una sequela di film d'azione di dubbio gusto che non ho mai avuto il coraggio di vedere e soprattutto, quella che secondo me è stata la migliore, Elizabeth Shue, con moltissimi film all'attivo che nel ruolo che interpreta in questo film calza proprio a pennello.

Siamo dunque davanti a un film che sicuramente non lascerà un segno indelebile nella vostra memoria, ma che, quanto meno, per la sua buona ora e mezza sa coinvolgerti e farti divertire. Tutto questo nonostante i protagonisti non siano di assoluto livello e la sceneggiatura sia un pastrocchio abbastanza incasinato.

Voto: 6

1 commento:

  1. un film davvero modesto, però pure a me non è dispiaciuto.
    il suo porco dovere di intrattenimento in qualche misterioso modo riesce a farlo :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...