mercoledì 29 ottobre 2014

MOVIES FOR HALLOWEEN - "Neverlake" (2013)


Italia 2013
Titolo Originale: Neverlake
Regia: Riccardo Paoletti
Sceneggiatura: Riccardo Paoletti
Cast: Daisy Keeping, David Brandon, Joy Tanner, Martin Kashirokov, Anna Dalton
Durata: 86 minuti
Genere: Horror

La trama in breve: Jenny Brook è una ragazza americana che si reca in Toscana per soggiornare dal padre. Non appena arriva ad Arezzo inizia ad essere tormentata da strani incubi, non riuscendo a stare lontana dal lago della zona. Presto farà amicizia con alcuni bambini malati e grazie alla sua amicizia con loro scoprirà che dietro alla sua permanenza nella cittadina c'è un piano molto più grande di quanto si immaginasse.

Il cinema italiano sta andando alla deriva, "Adrift" proprio, come quel film stupidissimo in cui tutti i protagonisti si buttano giù da una barca e uno dopo l'altro muoiono perchè non riescono più a risalire. Se le proposte cinematografiche buone si possono contare con le dita di una mano (compreso anche il premio Oscar "La grande bellezza"), per vedere dei lavori davvero ben fatti ed accattivanti bisogna spostarsi nel circuito indipendente, quello che non avrà mai speranze di essere mandato nelle sale cinematografiche perchè sopraffatto dalla povertà generale in cui il nostro cinema sta vivendo, che porta alla proposta di film che appartengono tutti allo stesso genere e sono anche molto molto simili tra loro.

Con "Neverlake", più che sul circuito indipendente, ci stiamo spostando addirittura sul circuito dei web-movies. Diretto da Riccardo Paoletti, prima regista di spot pubblicitari, la pellicola ha partecipato ad un concorso indetto da Rai Tre e mi sembra che sia anche stata trasmessa recentemente in televisione. Stiamo ovviamente parlando di un thriller-horror (anche perchè non ne parlerei nella rubrica "Movies for Halloween" magari), ambientato in Toscana, precisamente ad Arezzo, città che ho avuto la fortuna di visitare sette anni fa in terza superiore, della quale, anche attraverso lo schermo, si respira tutta la sua storia.

Il film ha parecchie influenze evidenti e si basa soprattutto su una serie di leggende locali che riguardano il suo lago e la civiltà etrusca che ha vissuto anticamente in quelle zone. Il lago di cui parla il film infatti, è realmente disseminato di calchi in bronzo che riproducono organi umani o addirittura statue di persone in miniatura, cosa che vedremo ben presente all'interno della pellicola e che sarà la componente fondamentale su cui si basa l'intera trama. Un'altra grande fonte di ispirazione che ho notato guardando il film è stata quella a Peter Pan, qui rivisitato in maniera abbastanza interessante: la protagonista Jenny Brook, americana appena tornata a casa dal padre, incontra una bambina bendata, che la porta in una specie di casa di cura in cui sono ricoverati soltanto bambini, che hanno paura degli adulti perchè sono cattivi e che, ovviamente, hanno eletto a loro leader un certo Peter. Ovvio che anche questa componente della trama ci verrà rivelata in tutta la sua utilità nel finale, straziante anche se, probabilmente, un po' "malato".

Non saremo sicuramente davanti ad un capolavoro assoluto del genere, anche perchè la recitazione da parte degli attori protagonisti è un bel po' approssimativa, ma è una cosa a cui ci si fa subito l'abitudine, lasciando che gli occhi e le orecchie si abbandonino a guardare un'ambientazione curata nei minimi dettagli, una regia che mi è parsa piuttosto ricercata. "Neverlake" non lo definirei nemmeno un horror in senso stretto, quanto più che altro un dramma-horror molto vicino come stile al film spagnolo "Aparecidos", ma che non si dimentica di fare il suo lavoro ogni tanto, ovvero creare inquietudine e tensione nello spettatore. Anche perchè è impossibile non rimanere rapiti dallo scorrere delle immagini in questo caso.

Voto: 7+

1 commento:

  1. condivido in massima parte quello che dici anche se forse a mio parere sei stato un po' generoso di voto....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...