lunedì 8 dicembre 2014

Diario di una nerd superstar - Stagione 1

Diario di una nerd superstar (Awkward)
(serie TV, stagione 1)
Episodi: 12
Creatore: Lauren Iungerich
Rete Americana: MTV
Rete Italiana MTV
Cast: Ashley Rickards, Beau Mirchoff, Nikki DeLoach, Jillian Rose Reed, Jessica Lu, Brett Davern, Molly Tarlov, Desi Lydic
Genere: Commedia

La trama in breve: Jenna Hamilton è un'adolescente che ha come unico desiderio quello di integrarsi nell'ambiente scolastico. Alla fine dell'estate perderà la sua verginità con Matty, ragazzo della squadra di football e alla fine della stessa estate riceve una lettere anonima intitolata "lettera di sconfronto". Conquisterà popolarità a scuola a causa di un incidente che farà pensare a tutti che lei abbia tentato il suicidio.

Le serie targate MTV, "Mario" a parte, sono quasi sempre roba per teenagers disperati: hanno, infatti, tutte un comune denominatore, ovvero un protagonista, maschile o femminile che sia, nell'età adolescenziale un po' sfigatello che ottiene le sue rivincite e che vive una vita piuttosto irreale, pensate ad esempio a "Faking It". Posto che io l'età del teenager l'ho superata da almeno cinque anni, nonostante tutto trovo nelle serie targate MTV quasi sempre un piacevolissimo diversivo dalla solita serialità essendo queste anche profondamente diverse dalle serie targate "The CW", altro canale americano con pubblico prevalentemente adolescenziale che però nell'ultimo periodo si sta prendendo un po' troppo sul serio.

Mentre scrivo questa piccola recensione sulla prima stagione di "Awkward", qui in Italia tradotto con un secondo me poco significativo "Diario di una nerd superstar", ho quasi finito di recuperare anche la seconda stagione, motivo per cui cercherò, per quanto mi sia difficile, di parlare solo della prima stagione, senza fare riferimenti agli avvenimenti della seconda. Innanzitutto, anche qui, il presupposto da cui si parte per creare sia la serie, sia il personaggio di Jenna, la protagonista interpretata dalla non bellissima Ashley Rickards, è basato sull'equivoco: un incidente di cui Jenna è vittima fa pensare a tutti che lei, con una vita normale, nè particolarmente soddisfacente, nè così tanto brutta, abbia tentato il suicidio. Il suo intento di ottenere popolarità sin dal primo giorno del liceo però si compie, in una maniera che nemmeno lei si sarebbe aspettata, ovvero esibendo un ridicolo gesso sulla spalla e con la sua storia circolata tra tutti gli studenti.

Non andrò avanti a sciorinare altri dettagli sulla trama, perchè non è questa la sede in cui farlo, quanto più che altro concentrarmi su alcuni personaggi in particolare. Innanzitutto, a morte tutti i personaggi maschili della serie: non mi piacciono, per nulla, penso abbiano anche pochissimo carisma e non li trovo per nulla interessanti dal punto di vista caratteriale. Jenna, la protagonista, invece è un buon personaggio ma, come spesso accade nelle serie comedy, non risulta essere quello che concentra su di sè le attenzioni del pubblico. Ruolo che viene assunto in toto da Sadie, ragazza grassoccia e mega bulla della scuola che frequenta Jenna, che concentra su di sè praticamente quasi tutti i momenti comici della prima stagione. Menzione d'onore poi per Ellie, la zia di Jenna, un po' col ruolo di guest star che, nella sua puntata, regala grossissime risate. E poi, il soprannome Troiottola è qualcosa di spettacolare.

In definitiva la prima stagione di questa serei targata MTV è un qualcosa di carino, godibilissimo, ma nulla di più, ovviamente. Proprio come "Faking It" non è una di quelle serie che ti fa ridere incontrollatamente, ma più che altro provoca qualche sorriso, soprattutto grazie alla stereotipizzazione di alcuni personaggi, come appunto Sadie, che riescono a creare delle caricature che magari non sono poi così tanto realistiche, ma che sono assolutamente spassosissime.

Voto: 6,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...