mercoledì 10 dicembre 2014

La metamorfosi del male (2014)

USA 2013
Titolo Originale: Wer
Regia: William Brent Bell
Sceneggiatura: Matthew Peterman
Cast: A.J. Cook, Sebastian Roché, Vik Sahay, Stephanie Lemelin, Oaklee Pendergast, Brian Scott O'Connor, Simon Quarterman, Brian Johnson, Camelia Maxim, Angelina Armani
Durata: 89 minuti
Genere: Horror

La trama in breve: La famiglia Porter viene brutalmente attaccata da una belva misteriosa mentre campeggia di notte. La polizia però riesce ad arrestare un uomo, accusandolo di omicidio. Talan Gwynek, l'uomo accusato dell'omicidio, verrà difeso dall'avvocato Katherine Moore, che vorrà dimostrarne la sua innocenza

Seguendo l'immaginario filone dei film sul "male" - che poi cosa cazzo è, in concreto, questo "male"? - parliamo oggi di un horror sul quale non riponevo nessuna aspettativa e che ovviamente non ha disatteso i miei pregiudizi. Così, dopo "La stirpe del male", "Le origini del male", "Liberaci dal male", "Meglio male", ecco che arriva "La metamorfosi del male", un film [SPOILER] sui licantropi, ovvero dei mostri che non hanno mai saputo attirare per davvero la mia attenzione.[FINE SPOILER]. Tra l'altro mi dicono che, tra qualche mese, potrebbe uscire il film definitivo sul "male" - e qui si ripropone la solita domanda ovvero, in concreto, cosa cazzo è 'sto "male"? - dal titolo "IL MALE E' MALE" (ovviamente tutto maiuscolo).

Dopo questa digressione sul male, che più che rispondere a delle domande, ne ha create di nuove, passiamo a parlare del film. Siete sicuri? Devo proprio? Insomma, dai, già si vedeva dal trailer a cosa saremmo andati incontro, ovvero la solita pellicola in stile falso documentario che BUUUH - ohddio che spavento, ma che cazzo è stato? - dicevo: la solita pellicola in stile falso documentario che cerca di raccontare una storia verosimile puntando su i soliti BUUUUUUH - eh macheccazzo, prima di spaventarmi così fammi finire la recensione! - spaventi in stile BUUUH - e stavolta no, non mi sono spaventato!.

BUUUH - Sto iniziando ad avere seriamente paura con tutti questi rumori destri (che sono molto più paurosi dei rumori sinistri) - Comunque oltre ad essere una pellicola totalmente inutile, anche il fatto di parlare di BUUH - ebbasta! - licantropi toglie totalmente il mio interesse, dato che il nostro principale antagonista non fa vedere nulla di interessante fino a metà pellicola. Il fatto poi di essere un film fatto con telecamerina a mano BUUUH - basta, non fai più paura, qualunque cosa tu sia! - sarebbe, per me, come sparare sulla croce rossa, dato che li odio quasi tutti incondizionatamente.

Sul cast in realtà avrei anche poco da dire, dato che per buona parte degli attori vige la legge "non li ho mai conosciuti, quindi non mi esprimo". Questi non mi hanno particolarmente convinto, ma la vera e propria ciliegina sulla torta di questo film è la presenza di Vik Sahay, l'idolesco Lester Patel della serie "Chuck", attore che al di fuori di quel ruolo non sono mai più riuscito a prendere sul serio e motivo collaterale del fatto che non sono riuscito a prendere sul serio nemmeno questa, decisamente brutta, pellicola.

Voto: BUUUUH - si, vabbeh, ciao... - 4-

6 commenti:

  1. io sto MALE al solo pensiero di vederlo :)

    RispondiElimina
  2. Ne parlerò venerdì anche sul mio blog. Anticipo che non mi ha fatto né caldo né freddo e forse è questo il vero MALE.

    RispondiElimina
  3. Non mi ispirava per nulla, nonostante la locandina fosse davvero figa...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...