mercoledì 27 maggio 2015

The Vampire Diaries - Stagione 6

The Vampire Diaries
(serie TV, stagione 6)
Episodi: 22
Creatore: Julie Plec
Rete Americana: The CW
Rete Italiana: Premium Mya
Cast: Nina Dobrev, Paul Wesley, Ian Somerhalder, Steven R. McQueen, Katerina Graham, Candice Accola, Zach Roerig, Michael Trevino, Matthew Davis, Michael Malarkey
Genere: Drama, Horror

Che negli anni "The Vampire Diaries" sia diventato una porcheria senza precedenti era sotto gli occhi di tutti. Eppure lo scorso anno, dopo la stagione più deludente, aleggiava nell'aria la notizia che questa sesta stagione sarebbe stata l'ultima in assoluto, motivo per cui, ad una sola annata dal traguardo, ho pensato di continuare, giusto per chiudere il cerchio. Peccato che però, a metà stagione, sia uscita la notizia del rinnovo di buona parte delle serie targate The CW e che, a qualche puntata dalla fine, anche quella dell'uscita di scena da parte di Nina Dobrev, che nel corso della serie ha interpretato Elena, Katherine e tutta una serie di doppelganger improbabili.

Questa sesta stagione ha avuto un inizio che non ho propriamente sopportato: nella prima parte infatti vediamo Elena impegnatissima a tentare di dimenticare Damon utilizzando le vie magiche. Alaric sarà per lei un grande aiuto, in un momento in cui Damon, insieme a Bonnie, è imprigionato in una specie di prigione temporale (che dopo 22 episodi ancora non ho capito come funzionasse) e la lagnosissima Elena, la cui lagnosità è direttamente proporzionale a quanto mi farei Nina Dobrev, non può vivere senza il suo cagnolino di fiducia, nemmeno sapendo che prima o poi si sarebbe liberato dal mondo prigione, perchè in "The Vampire Diaries" chiunque muoia non è mai veramente morto, così come qualunque prigione, magica o reale essa sia, sono solo altre quatgtro mura da cui chiunque può scappare.

E' nella seconda parte però che la serie si dedica maggiormente alla stregoneria, con la storia dedicata a Kai, per me peggior cattivo di sempre di tutte le stagioni di questa serie, costruito in  una maniera molto classica e banale, il tipico pazzo spostato mentalmente, che però sulle ragazzine infoiate che guardano la serie ha avuto l'effetto contrario, ovvero... beh avete capito. Tutto ciò lo rende poco credibile, fino alla fine in cui, addirittura, ricompare dopo secoli la madre di Damon e Stefan assieme a dei vampiri-strega. Prossimo anno mancano giusto gli zombie e i Leviatani e siamo a posto. Uniche puntate che mi sono moderatamente piaciute sono state quelle in cui sia Caroline sia Stefan spengono la loro umanità, anche se la prima, pur senza umanità, risulta abbastanza tediosa e petulante, proprio come è sempre stata.

Poi beh, due paroline sul finale vanno proprio sprecate. Ignobile, con la puntata di addio ad Elena che è stata di un melenso oltre che evitabilissimo, anche abbastanza fastidioso. Per non parlare poi del balletto d'addio tra lei e Damon, che è stata, oltre che la roba meno sensuale mai vista in televisione, anche una scelta talmente antiquata che pure le risate registrate nelle sit-com risultano più moderne al confronto.

Voto: 3

2 commenti:

  1. Io l'ho seguito con una certa costanza, nelle serie precedenti, e mi è venuto a noia, nonostanze si reggesse benino.
    Ho tutte le puntate di questa sesta stagione, perché mia mamma - gran fan di Ian-come-si-chiama-lui - continua a guardarlo.
    Mi sa che io, personalmente, guarderò solo la puntata finale - che comunque già mi è stata, su Facebook, in parte svelata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La puntata finale, se si può, è la peggiore di tutte. L'odio più totale!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...