mercoledì 10 giugno 2015

Kung Fury (2015)

Svezia 2015
Titolo Originale: Kung Fury
Regia: David Sandberg
Sceneggiatura: David Sandberg
Cast: David Sandberg, Jorma Taccone, Steven Chew, Leopold Nilsson, Andreas Cahling, Erik Hörnqvist, Eleni Young, Helene Ahlson, Per-Henrik Arvidius, Magnus Betnér, Björn Gustafsson, Eos Karlsson
Durata: 31 minuti
Genere: Azione

E' giunto il momento di parlare di uno dei film evento di questo ultimo mese. In realtà avrei dovuto aspettare a vederlo perchè con i miei amici ci eravamo messi d'accordo sul fatto che lo avremmo visto assieme, ma siccome si continua a rimandare e a non organizzare la cosa, ho deciso di guardarmelo comunque senza aspettarli, per poi riguardarlo e rigodermelo con loro. Per parlare di "Kung Fury" con completezza, anche per chi non ne conoscesse la storia, bisogna partire da abbastanza lontano. Nemmeno tanto lontano in realtà. Direi circa un anno e mezzo fa, quando con un trailer ultra-esplosivo, che io avevo erroneamente scambiato con un fake-trailer, veniva lanciata un gran campagna di crowdfunding per permettere la realizzazione di un cortometraggio.



La campagna ebbe subito un grandissimo successo, tanto che il regista, sceneggiatore e protagonista David Sandberg riuscì a raccogliere in un solo giorno i 200.000 dollari necessari per la produzione del film. Ma la campagna non si fermò qui, nel giro di un mese raggiunse addirittura i 630.000 dollari raccolti, tanto da spingerlo ad annunciare che, se entro breve tempo si fosse raggiunto il milione, il film sarebbe stato un lungometraggio e non un corto/mediometraggio quale effettivamente è. Alla fine, forse meglio anche sia andata così, la cifra non venne raggiunta e venne realizzato un corto di circa mezz'ora, presentato nemmeno due settimane fa a Cannes e pubblicato direttamente su Youtube, dove tuttora potrete trovarlo. Prima ancora della pubblicazione però, il 16 Aprile, uscì una canzone che presto è diventata un vero e proprio cult, composta da David Hasselhoff ed intitolata "True Survivor", un brano in pieno stile anni '80, come si proponeva di essere un po' tutto il film in questione.


Ora veniamo al film però, perchè effettivamente è di questo che voglio parlare. Alla fine della visione di un film di solamente mezz'ora hai in testa un tale disordine mentale che ne basterebbe la metà per mandarti totalmente in panne il cervello. Perchè il giovane David Sandberg, nel corso di pochissimo tempo, innanzitutto preme costantemente sull'acceleratore, cosa che può fare visto il poco tempo, forse un lungometraggio tutto girato con questo stile avrebbe rischiato di stufare alla lunga. Invece, complice la breve durata, Sandberg ha la possibilità di inserire nel film tutto ciò che si era proposto di inserire (che poi è, potenziato, ciò che vedete nel trailer), dimostrando una gran capacità di giocare con i generi e con l'epoca cinematografica che vuole celebrare, creando un'accozzaglia di scene al limite del non-sense che, nella loro semplicità, si rivelano divertentissime e funzionano a meraviglia. Qualche esempio, per non fare spoiler eccessivi: Triceratocop, Kung Fürher, Thor, tutte cose che vengono inserite magari anche senza dare un vero e proprio senso alla cosa, ma creando un effetto divertentissimo.

Altro elemento di cui bisogna necessariamente parlare è la scelta del regista di omaggiare gli anni '80 non soltanto creando un film che esagerasse in tutto e per tutto, ma anche per quanto riguarda l'ambientazione, alcune scelte registiche come ad esempio il fatto che in molte scene si vede quell'effetto simile a quelle videocassette usatissime che facevano "le righe" quando messe nel videoregistratore. O per fare un altro esempio una scena di combattimento in cui le mosse che esegue il protagonista ricordano moltissimo quelle di alcuni personaggi storici di Tekken o addirittura una scena realizzata interamente in stile cartone animato. La colonna sonora anche è anni'80 in tutto e per tutto, ma dà anche l'effetto di esser quasi stata realizzata in 8 bit, proprio come i videogiochi storici di quell'epoca.


Il mio consiglio dunque, senza dare un voto come faccio solitamente con i film che vedo, è quello di dare un'occhiata a questo lavoro che, se preso con la dovuta leggerezza può regalare davvero una mezz'ora di totale divertimento e spensieratezza. Anzi, sapete che vi dico? Io lo incorporo in questo post il video e voi fatelo! Dategli un'occhiata!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...