sabato 13 giugno 2015

Project Almanac - Benvenuti a ieri (2015)

USA 2015
Titolo originale: Project Almanac
Regia: Dean Israelite
Sceneggiatura: Jason Pagan, Andrew Stark
Cast: Jonny Weston, Amy Landecker, Sofia Black-D'Elia, Gary Grubbs, Virginia Gardner, Katie Garfield
Durata: 105 minuti
Genere: Fantascienza

La trama in breve: David è unos tudente all'ultimo anno del liceo, che ottiene una borsa di studio per l'MIT, ma essendo troppo bassa probabilmente dovrà rinunciare. Per impedire a sua madre di vendere la casa per pagare la retta, deciderà di costruire una macchina del tempo, basandosi sui progetti lasciati nella sua cantina dal padre defunto. Gli esperimenti verranno condotti con i suoi migliori amici, con i quali tenterà anche di migliorare la vita di tutto il gruppo.

Un tempo si viaggiava nel tempo (bellissima ripetizione) con l'intento di cambiare o evitare catastrofi naturali, con l'intento di vedere i dinosauri o di uccidere Hitler e Stalin prima che facessero quello che poi hanno fatto. Ora, viaggiare nel tempo per scopi così nobili, è diventato troppo mainstream: un po' perchè anche secondo la fantascienza viaggiare nel tempo con questi intenti sarebbe scientificamente impossibile, in secondo luogo perchè ormai la gente pensa ai cazzi suoi, non più ai problemi dell'umanità. Motivo per cui i protagonisti di "Project Almanac - Benvenuti a ieri", filmetto prodotto da MTV e Michael Bay arrivato da noi solamente in home video, utilizzano la macchina del tempo da loro costruita per far del bene solo a se stessi, chi tentando di alzare i suoi voti, chi per prendersi delle rivincite contro rivali del liceo, chi ancora per farsi la ragazza dei suoi sogni.

Obiettivamente sul film non è che ci sia moltissimo da dire, non ci si può fare sopra delle riflessioni cinematografiche di altissimo livello, così come la pellicola, essendo una di quelle cose che si guardano, si apprezzano anche moderatamente, ma non sono mai e poi mai destinate a lasciare il segno, non è che abbia moltissimo da offrire, a parte una trama che si arrovella tra un viaggio nel tempo e l'altro in maniera non troppo convincente, ma quanto meno coinvolgente. Nonostante la sua durata sia nella media, forse una ventina di minuti in meno sarebbero stati ancora meglio, dato che l'introduzione è di una lungaggine quasi eccessiva, mentre le cose interessanti accadono praticamente tutte quando si è superato il giro di boa.

Dal punto di vista registico "Project Almanac - Benvenuti a ieri" è girato come il classico compitino, senza particolari pretese, anche perchè si tratta di un film ripreso con la tipica telecamerina a mano, così come anche i protagonisti, che personalmente non li ho mai visti in altri lavori precedenti, mi sono sembrati piuttosto di livello medio, tendente anche al basso. Essendo però il film prodotto da MTV, canale che un tempo si occupava di musica, mentre ora fa solo reality show idioti, la colonna sonora si avvale di tutto ciò che i giovani ascoltano in questo periodo. Chiaro, niente di fenomenale, ma quanto meno la presenza di band come gli Imagine Dragons oppure del brano introduttivo "Jungle" degli X Ambassadors & Jamie 'n Commons, così come una serie di scene girate al Loollapalooza, le uniche girate in una maniera più o meno interessante, danno un certo valore a un film che avrà sì poco o nulla da offrire, ma scorre abbastanza piacevolmente e che presto però dimenticherò inesorabilmente.

Voto: 6-


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...