sabato 8 agosto 2015

Halt and Catch Fire - Stagione 2

Halt and Catch Fire
(serie TV, stagione 2)
Episodi: 10
Creatore: Christopher Cantwell, Christopher C. Rogers
Rete Americana: AMC
Rete Italiana: Inedita
Cast: Lee Pace, Scoot McNairy, Mackenzie Davis, Kerry Bishé, Toby Huss, Aleksa Palladino, James Cromwell, Mark O'Brien
Genere: Drama

Dopo aver recuperato la prima stagione agli inizi di Maggio, dato l'interesse verso l'argomento trattato, ecco che la seconda stagione di "Halt and Catch Fire" è arrivata, ai primi di Giugno, quasi come un fulmine a ciel sereno. L'idea di rivedere subito le vicende legate a Joe MacMillan, a Cameron Howe, a Donna e a Gordon, mi estasiava alla grandissima. La serie portava con sè il rischio di appiattirsi già con la seconda stagione, con un pubblico americano che sembra non apprezzarla abbastanza, con una risonanza molto inferiore a quella che la serie meriterebbe. Eppure, con la seconda stagione di questa serie, ecco che arriva, probabilmente, il capolavoro. La prima stagione era ottima, chiaramente, ma questa, se possibile, inizia a premere l'acceleratore sin dal primo episodio, supera la prima stagione su un rettilineo, la saluta con la manina e si avvia verso il vero e proprio capolavoro.

Sin dai primi episodi questo miglioramento è evidentissimo: è cambiato lo scenario, sembrano addirittura cambiare i protagonisti, con la storia che viene lasciata molto più nelle mani di Cameron e Donna, rispetto al Joe MacMillan che tirava le redini nella prima stagione. Donna e Cameron, interpretate dalle bravissime Kerry Bishè e MacKenzie Davis, sin dai primi episodi vivono un dualismo molto interessante: lavorando entrambe in Mutiny come socie, fanno salire a galla molto bene quelle che sono le loro differenze di vedute, differenze che però finiscono sempre per appianarsi, quasi per un bene superiore da perseguire. Mutiny d'altronde è costruito quasi come una comune: tutti i programmatori sembrano vivere insieme nella stessa abitazione in cui si vengono a formare relazioni, come quella interessante tra Cameron e Tom, ma anche grossi problemi da affrontare tutti insieme.

In questo scenario, soprattutto nella prima parte della stagione, Joe MacMillan sembra essere un po' tagliato fuori: agli inizi lo vediamo infatti alle prese con una nuova fidanzata, che ha un padre molto potente per il quale andrà a lavorare, interpretato da James Cromwell. In questo frangente Joe mostrerà le sue doti di visionario, volendo finanziare e a un certo punto anche acquistare, l'intero progetto di Cameron. Sarà proprio dal momento in cui si riavvicinerà a Cameron e al progetto di Mutiny che per lui cominceranno davvero i problemi, tra vari inganni e sotterfugi. E' un personaggio che per tutta questa stagione vive un po' al limite tra il successo imminente e il baratro definitivo, ma alla fine, in quale modo [ATTENZIONE SPOILER] vincerà lui... e con che botto!!! [FINE SPOILER]


Da sottolineare poi come, in una trama così avvincente, gli sceneggiatori siano riusciti ad inserire molto bene una questione molto importante come la malattia di Gordon, che inizia a soffrire di una malattia cerebrale degenerativa che terrà nascosta alla moglie e alle figlie. Altra cosa da non sottovalutare è il riscatto di Bosworth, già personaggio molto simpatico per tutta la prima stagione, ma che in questo ciclo di episodi acquisirà un'importanza capitale all'interno di Mutiny, riuscendo a mediare molto bene a quel dualismo presente tra Cameron e Donna, riuscirà a fare un po' da collante per tutto il gruppo e anche a farsi ben volere da tutta la squadra, come ben vedremo nella emozionantissima scena finale dell'ultimo episodio.


Se non avete mai pensato di vedere "Halt and Catch Fire" c'è poco da fare, sbrigatevi a recuperarlo!

Voto: 9,5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...