lunedì 17 agosto 2015

TRASH MOVIES #22 - Van Helsing - Dracula's Revenge (2004)

USA 2004
Titolo Originale: Dracula 3000
Regia: Darrell James Roodt
Sceneggiatura: Ivan Milborrow, Darrell James Roodt
Cast: Casper Van Dien, Langley Kirkwood, Coolio, Erika Eleniak, Alexandra Kamp, Grant Swanby, Tiny Lister, Udo Kier
Durata: 86 minuti
Genere: Horror

E' inutile guardare film troppo seri o potenzialmente belli durante le serate passate a casa di amici: molto spesso un film di merda diverte di più rispetto al tipico film serioso, quelli preferisco guardarli da solo, anche se magari non proprio in questo periodo dell'anno, in cui fa troppo caldo per essere troppo seri. "Van Helsing - Dracula's Revenge", che si può trovare anche con il nome di "Dracula 3000", sembrava, per quella serata all'insegna del cervello spento, il film giusto, per poter criticare ogni scelta dei protagonisti e soprattutto ogni scelta a livello di sceneggiatura e di regia. Il film lo avevo conosciuto grazie ad una delle prime recensioni di Yotobi, anzi, se doveste andarlo a cercare su un famoso sito di streaming non troverete il trailer, come sono soliti fare, ma proprio la recensione di Yotobi.

Sulla pellicola c'è poco da dire, ovviamente: il presupposto da cui parte la storia puzza di trash da lontano cento chilometri, ma poteva anche rivelarsi qualcosa di carino se sviluppato in maniera intelligente, cosa che la casa di produzione di questa pellicola è chiaro non avesse intenzione di fare. L'idea è quella di rivisitare in chiave fantascientifica la storia di Dracula, ambientandola nell'anno 3000 - o giù di lì - su una navicella interplanetaria. Navicella interplanetaria dell'anno 3000 che è popolata da uno scienziato in sedia a rotelle alle prese con delle barriere architettoniche che neanche nei paesini di alta montagna italiani, da Van Helsing, discendente del famoso cacciatore di vampiri che conosciamo, da due donne di cui una se la fa chiaramente con Van Helsing, da un energumeno di colore che sembra una guardia del corpo e da un fattone, sempre di colore, interpretato dal famoso rapper Coolio, autore della mia canzone rap preferita, ovvero "Gangsta's Paradise".

E voi dopo aver iniziato il film da una ventina di minuti potreste pensare "ma Dracula?". Ecco, appunto... Dracula. Dracula si vede in pochissime scene, è ovviamente bruttissimo a livello di trucco e, ovviamente, non incute il timore che dovrebbe incutere tale personaggio. Inoltre, le persone che vengono morse, dopo essere diventate molto forti, diventano anche incredibilmente stupide. E, fondamentalmente, il film procede in questo modo: i protagonisti scoprono Dracula, muoiono uno dopo l'altro e le morti sono inframezzate da lunghissimi momenti in cui non succede nulla di rilevante e in cui i dialoghi tra i protagonisti sono sempre inutilissimi e soprattutto sono conditissimi da battute a doppio senso imbarazzanti. Stanno per uscire una serie di film brutti firmati dalla Asylum che almeno promettono divertimento grazie alla loro bruttezza. "Van Helsing - Dracula's Revenge" invece è solamente bruttissimo e basta, oltre ad essere particolarmente stupido.

Voto: 2
Voto trash: 4


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...