mercoledì 23 settembre 2015

Exeter (2015)

USA 2015
Titolo Originale: Exeter
Regia: Marcus Nispel
Sceneggiatura: Kirsten Elms
Cast: Stephen Lang, Kelly Blatz, Brittany Curran, Brett Dier, Gage Golightly
Durata: 91 minuti
Genere: Horror

In una serata con poca, poca, poca ispirazione cinematografica, mi sono affidato a ciò che ci passa la rete, un bell'horrorino sottotitolato su cui non si può sapere prima cosa ti trovi davanti è la cosa giusta per una serata in cui bisogna stare molto attenti a ciò che si guarda. Sì perchè la rete, concedendoti un po' di tutto, può sempre creare dei problemi: se di un film hai già sentito parlare è un conto, ma se lo guardi a caso diventa tutto un altro paio di maniche. Io però, dopo la visione, mi sono un po' andato ad informare su "Exeter" e sinceramente non è che abbia trovato molto. Praticamente so che è stato presentato lo scorso 27 Febbraio al Glasgow Film Festival - che poi uno dice di non aver mai e poi mai sentito parlare di questo Glasgow Film Festival - e che parla di possessioni. Praticamente so tutto e non so niente di questa pellicola e questo tutte e niente è ciò che si trova in rete, a parte una trama solamente accennata.

Il film parte malino eh, c'è da dirlo. Non che le poche critiche trovate in rete fossero positive, ma c'è sempre da toccare con mano. Purtroppo la prima parte della pellicola è lenta e succedono davvero poche cose interessanti. I protagonisti si parlano, forse un po' troppo, e tra questi c'è anche la solita storia di ragazzini drogati che mi dà sempre abbastanza fastidio. Tra i protagonisti poi io segnalerei Brittany Curran - personalmente mai sentita - che per tutta la durata della pellicola mi ha lasciato col dubbio che fosse in realtà Elizabeth Gillies, l'attrice che in "Sex & Drugs & Rock & Roll" interpreta Gigi - che ripeto, è un nome da donna, e che donna! -, ma in realtà si trattava solo di una somiglianza piuttosto strabiliante, tant'è che in quanto a bellezza non ha quasi nulla da invidiarle.

Quando si entra nel vivo della parte horror della storia, purtroppo il film diventa il classico slasher, trasportato però al genere della possessione demoniaca. Gli effetti speciali utilizzati sono pochi e anche abbastanza poveri, ma ho apprezzato particolarmente il modo in cui vengono truccati e ritratti i posseduti, che assumono talvolta alcuni tratti tipici degli zombie. Purtroppo a parte questo fatto per me abbastanza positivo, la pellicola non ha molto altro da offrire, basandosi su interpretazioni piuttosto approssimative e su una regia purtroppo non all'altezza. Non che sia brutta in senso assoluto, ma mi è sembrata una roba da compitino. Alla fine della fiera "Exeter" non è un horror da evitare a priori, ma sicuramente si sarebbe potuto fare molto molto di meglio.

Voto: 5+

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...