mercoledì 18 novembre 2015

RECENSIONE DOPPIA - From Dusk till Dawn: The Series - Stagione 2 & Les Revenants - Stagione 2

Quando decido di fare più recensioni accorpate in un unico post il motivo è praticamente sempre lo stesso: non mi sento di pubblicare una recensione lunga delle due cose di cui parlo e soprattutto non sono molte le cose che ho da dire a riguardo in realtà. La recensione doppia di oggi riguarda due serie che in realtà non c'entrano per nulla l'una con l'altra a livello di trama, vengono da due paesi diversi ma hanno un comune denominatore: entrambe, con la loro seconda stagione, mi hanno deluso rispetto ad un buon inizio. Le due serie di cui vi parlo in questo post sono "From Dusk till Dawn: The Series" e "Les Revenants" con le rispettive seconde stagioni.


From Dusk till Dawn: The Series - Stagione 2

From Dusk till Dawn: The Series
(serie TV, stagione 2)
Episodi: 10
Creatore: Robert Rodriguez
Rete Americana: El Rey Network
Rete Italiana: Inedita
Cast: D.J. Cotrona, Zane Holtz, Madison Davenport, Brandon Soo Hoo, Eiza González, Wilmer Valderrama, Jesse Garcia, Robert Patrick
Genere: Horror, Azione

Tempo fa mi ero deciso a recuperare l'intera trilogia di "Dal tramonto all'alba", trilogia iniziata dal regista Robert Rodriguez e poi portata avanti da altri registi con risultati abbastanza discutibili a quanto si dice, dato che il mio progetto di recuperare l'intera trilogia si è fermato al primo episodio, nel quale spiccavano le interpretazioni di George Clooney, Quentin Tarantino e Danny Trejo. L'idea di portare la trilogia anche su schermo televisivo è venuta allo stesso Rodriguez che praticamente in barba a tutte quelle che sono le convenzioni della serialità televisiva ha deciso di mandare in onda la serie sul canale televisivo di sua proprietà El Rey, di produrre lui stesso la serie che, praticamente, non rischia di andare incontro a cancellazioni dovute a bassi ascolti proprio perchè il buon Rodriguez con il suo canale sembra poter fare un po' quello che vuole. Se i risultati della prima stagione, a livello di coinvolgimento da parte mia e soltanto mia, erano stati particolarmente buoni, con una narrazione che si concentrava fondamentalmente sugli eventi dell'unico film della saga che ho visto, distaccandosene poi nel finale per dare alla serie una sua dimensione che non deve per forza avere a che fare con la saga cinematografica, i risultati della seconda stagione non si sono, per quanto mi riguarda, rivelati all'altezza della prima.

Sarà stato un po' l'effetto a sorpresa che è venuto a mancare, saranno stati i ritmi che già nella prima stagione non erano elevatissimi, ma che qui mi sono sembrati addirittura più lenti, ma il risultato non mi ha per nulla soddisfatto, convincendomi a fine stagione ad abbandonare la serie dato che nell'ultimo periodo è anche un po' il tempo di vederle tutte quante a mancarmi. La mia è una decisione per il futuro dunque. Venendo però al dunque della questione, le prime puntate erano iniziate particolarmente bene in realtà: una trama che sembrava essere particolarmente interessante, i fratelli Gecko divisi, con l'uno a ricercare l'altro ormai trasformatosi in vampiro, e soprattutto l'ingresso in scena di Danny Trejo con un personaggio che sembrava poter essere tanto silenzioso quanto estremamente idolesco. In realtà tutte le buone cose viste nei primi episodi si sono pian piano sgonfiate, con le puntate rimanenti che sono andate avanti in maniera lenta e piuttosto prevedibile, snaturando anche un po' quella che era l'atmosfera dell'unico film della saga che ho visto. Purtroppo capita talvolta di farsi delle aspettative di un certo tipo e che vengano incredibilmente disattese in corso d'opera.

Voto: 5,5


Les Revenants - Stagione 2

Les Revenants
(serie TV, stagione 2)
Episodi: 8
Creatore: Fabrice Gobert
Rete Francese: Canal+
Rete Italiana: Sky Atlantic
Cast: Anne Consigny, Clotilde Hesme, Céline Sallette, Pierre Perrier, Guillaume Gouix, Frédéric Pierrot, Constance Dollé, Grégory Gadebois, Ana Girardot, Jean-François Sivadier, Alix Poisson, Jenna Thiam, Samir Guesmi, Yara Pilartz, Swann Nambotin, Brune Martin, Jérôme Kircher, Carole Franck, Laetitia de Fombelle, Matila Malliarakis
Genere: Drama

Parlando di aspettative, qui la sensazione di vera e propria delusione è ancora più amplificata rispetto alla serie precedente. La questione qui è molto strana, dato che siamo davanti ad una serie che, pur creano molti misteri e dando pochissime risposte, con la sua prima stagione era riuscita a stupire un po' tutti, grazie ai suoi ritmi blandi ma funzionali, grazie a una colonna sonora splendida composta dai Mogwai e soprattutto grazie a questo mistero dei morti che ritornano, che crea nella comunità protagonista della vicenda, degli squilibri mica da ridere. La prima stagione, splendida sotto tutti i punti di vista, era riuscita a farsi amare praticamente da tutti nonostante il fatto di non voler dare nemmeno mezza risposta sui misteri introdotti, situazione che in realtà si viene a creare con molte prime stagioni di grandi serie e ci sta anche. Situazione che però, a posteriori, ti fa anche parecchio incazzare, soprattutto se con la seconda stagione - che è arrivata ben tre anni dopo rispetto alla prima (anche se io l'ho recuperata solo l'anno scorso) - i misteri non solo vengono aumentati, ma si continua imperterriti a non voler dare alcuna risposta.

Non penso in realtà che tutto ciò che sia presente in questa seconda stagione sia stato deludente da tutti i punti di vista. A dir la verità, dopo sette puntate lente, abbastanza stanche e anche particolarmente estenuanti per gli spettatori - o almeno per me - l'episodio finale si è risollevato un pochino, anche se non abbastanza da poter salvare anche solo un minimo l'intera stagione. Purtroppo ormai la situazione era compromessa e la sensazione che la serie fosse andata totalmente in vacca si era già insinuata nella ma mente. Sensazione che è peggiorata sensibilmente nel momento in cui ho appreso la notizia della chiusura definitiva della serie, che a questo punto sembra anche abbastanza ufficiale. Alla fine della serie dunque, non dimenticherò certamente lo splendore della prima stagione, ma forse forse, proprio per non dimenticarlo, sarebbe il caso di cercare di dimenticarsi di questa seconda stagione. Un peccato. Peccato davvero...

Voto: 5-

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...