martedì 15 marzo 2016

Regression di Alejandro Amenábar (2015)

Canada, Spagna 2015
Titolo Originale: Regression
Regia: Alejandro Amenábar
Sceneggiatura: Alejandro Amenábar
Cast: Ethan Hawke, Emma Watson, David Thewlis, Lothaire Bluteau, Dale Dickey, David Dencik, Peter MacNeill, Devon Bostick, Aaron Ashmore
Durata: 106 minuti
Genere: Thriller, Horror

Ci sono n motivi per guardare un film, con n che va da 0 a più infinito. Alcuni di questi sono motivi buoni e giusti, altri sono dei motivi totalmente futili, altri ancora sono totalmente sbagliati. C'è chi vuole guardare un film volutamente brutto per divertirsi come un matto del basso budget e degli effettacci speciali. C'è chi vuole guardare un film perchè stima in qualche modo il regista o perchè ispirato dal trailer. C'è chi vuole guardare un film perchè spettatori esteri in cui la pellicola è uscita prima ti hanno annunciato, tramite vari siti di cinema, il primo nudo di un'attrice che fisicamente ti piace parecchio e che fino ad allora, a parte qualche scatto sexy, non aveva ancora mostrato moltissimo il suo corpo. La realtà dei fatti, per quel che riguarda "Regression", l'ultimo thriller dello stesso Alejandro Amenábar che anni addietro aveva diretto quel capolavoro di "The Others", è che le motivazioni riguardavano da una parte il regista, assolutamente meritevole, mentre dall'altra il famoso nudo di Emma Watson, attrice che apprezzo molto dal punto di vista recitativo, ma che ancora dal punto di vista fisico non è riuscita ad esprimere il suo intero potenziale. Per lo meno fino a questo film in cui.......

... c'è un nudo, pensi che sia il suo perchè bene o male fisicamente corrisponde, però purtroppo non si ha l'assoluta certezza che sia il suo, dato che nel momento in cui ipoteticamente Emma Watson ci mostra le sue grazie non la si vede in volto, oltre al fatto che la si vede solo di schiena e quindi niente tette. In pratica ci siamo sudati un nudo clamoroso dal momento dell'uscita del film nelle sale italiane - intorno a fine Dicembre del 2015 - e questo nudo ci viene fatto annusare senza che venga data la minima soddisfazione a noi maschietti. Terminata ora la lunghissima parentesi introduttiva riguardo al nudo di Emma Watson, parentesi comunque doverosa visto l'interesse che nutrivo verso la cosa, ecco che arriva dunque il momento di parlare della pellicola, che altro non è che un thrillerino innocuo, con una sceneggiatura abbastanza risibile e qualche scena interessante, ma sicuramente poche se rapportate alla durata del film.

"Regression" si ispira a dei fatti di cronaca realmente accaduti riguardanti il fiorire di alcune sette sataniche negli Stati Uniti degli anni '80. Il detective Bruce Kenner, interpretato da Ethan Hawke, si ritrova ad indagare su un caso simile particolarmente sospetto, quello di Angela Gray, interpretata da Emma Watson, che ha accusato suo padre John di aver abusato sessualmente di lei durante uno di questi riti. Presto le storie che vengono raccontate da Angela al detective cominciano a provocare in lui una certa suggestione, che si trasformerà in realtà nel momento in cui anche lui diventerà vittima di questa setta satanica. Una trama sinceramente non proprio originalissima, ma che comunque, se messa nelle mani del regista giusto, solitamente, può anche regalare qualche soddisfazione.

Peccato che in fin dei conti, a parte qualche momento un po' interessante, nel quale si respira una certa tensione e anche una certa empatia con la protagonista - e come si fa a non empatizzare per una ragazza così carina come Emma Watson CAVOLO! - la pellicola non abbia molto da offrire. Ed è proprio per questo motivo che si ritorna all'argomento introduttivo della questione: se un film particolarmente inutile ed innocuo come questo viene annunciato come il film in cui è contenuto il primo nudo integrale di quella donna benedetta che è Emma Watson e poi, dopo la visione, non sei nemmeno totalmente sicuro che quel nudo, preso di schiena e al buio, sia effettivamente suo... CHE COSA CAZZO L'HO GUARDATO A FARE?

Voto: 5+

Da oggi mi trovate anche su Telegram, al canale "Non c'è paragone" - e non che ci fosse bisogno di tanta fantasia -, per sapere commenti a caldo, brevi recensioni sui film e le serie TV viste, non dovete fare altro che iscrivervi cliccando su QUESTO LINK!

2 commenti:

  1. Veramente bruttino. E forse proprio per la Watson, che è abbastanza cagna e delude, con un nudo non suo! :-D

    RispondiElimina
  2. Emma Watson...
    che delusione! :(

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...