venerdì 8 aprile 2016

Batman v. Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder (2016)

USA 2016
Titolo Originale: Batman v. Superman: Dawn of Justice
Regia: Zack Snyder
Sceneggiatura: Chris Terrio, David S. Goyer
Cast: Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams, Jesse Eisenberg, Diane Lane, Kevin Costner, Laurence Fishburne, Jeremy Irons, Holly Hunter, Gal Gadot, Scoot McNairy, Callan Mulvey, Tao Okamoto
Durata: 151 minuti
Genere: Azione, Supereroi

Quando ormai quattro anni fa uscì "Man of Steel" fui forse una delle due o tre persone al mondo a cui il film - anche se moderatamente - piacque. Mentre infatti in giro si leggevano recensioni particolarmente arrabbiate per l'occasione sprecata da Zack Snyder e per la sua presunta incapacità di girare - sì, certo, non che sia un interprete geniale del suo ruolo -, ma soprattutto si sprecavano le critiche alla scelta di Mike Cahill come attore protagonista, io avevo visto in quel lavoro comunque una buona interpretazione di uno dei supereroi che, in ogni caso, meno amo nell'ormai sterminato panorama delle trasposizioni cinematografiche dei fumetti. Inoltre ritenevo il buon Mike Cahill particolarmente adatto per la parte, grazie soprattutto alla sua inespressività, che dava vita ad un Superman che non sempre riusciva ad esprimere le sue emozioni dal suo volto.

Arriva dunque la notizia della realizzazione di un sequel in cui ci sarebbe stato anche il personaggio di Batman, un personaggio che, nel momento in cui è stato svelato che sarebbe stato Ben Affleck ad interpretarlo subito si sono scatenate le polemiche, soprattutto pe ril vivissimo ricordo dell'ottima interpretazione del ruolo data da Christian Bale nella trilogia del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. Polemiche sterili, perpetrate da un gruppo di persone che secondo me detesta Ben Affleck semplicemente per partito preso, millantandone un'inespressività che è sì reale, ma che nella maggior parte dei ruoli da lui interpretati ha sempre ben figurato - soprattutto in quei ruoli in cui l'attore figurava anche come regista della pellicola -. Polemiche che ovviamente sono andate avanti anche dopo l'annuncio della regia affidata a Snyder sul quale ho già detto la mia.

Dopo la doverosa e lunghissima interpretazione, dunque, com'è questo "Batman v. Superman: Dawn of Justice"? MEH, non saprei. Non che non mi sia piaciuto a livello assoluto, ma ha in sè tutta una serie di difetti sui quali è veramente difficile soprassedere. Innanzitutto il buon Zack Snyder in questo film esagera prepotentemente con l'uso del rallenty, cosa che aveva fatto anche nel mio adorato "300", ma mentre lì contribuiva in maniera decisiva a dare epicità al film, qui spesso e volentieri lo rende pesante, soprattutto nella prima metà, che si avvia in maniera piuttosto lenta verso un intervallo che è un toccasana per uno che ha lavorato tutto il giorno e che la mattina dopo ha la sveglia alle 6:50 a causa del rilascio di una FIX - chi lavora nell'ambito dell'informatica saprà di che parlo, gli altri posson pure passare oltre -. In secondo luogo la storia mi è sembrato fosse sviluppata in maniera piuttosto superficiale, con tutte le questioni che mi è parso si fossero risolte in maniera piuttosto forzata e macchinosa. In terzo luogo il personaggio di Lex Luthor, interpretato da Jesse Eisenberg, è stata una delle mmmm cose più mmmm odiose mmmm dell'intero mmmm film - tutti questi mmmm sono dovuti al fatto che il personaggio ogni volta che parla continua in maniera insopportabile a fare questa espressione idiota! -.

Per passare invece alle cose liete della pellicola sicuramente abbiamo il Batman interpretato da Ben Affleck, che contrariamente rispetto a quanto detto da molti, mi è sembrato funzionare, con il suo voler stare un po' sulle sue e con una morale che effettivamente, nell'economia della pellicola, ci sta parecchio. Inoltre il film, in quanto giocattolone, riesce comunque, soprattutto nella seconda parte, ad intrattenere, e i combattimenti tra i due antagonisti sono stati davvero una goduria per uno che da questo film si aspettava anche le botte. E se l'introduzione di nuovi personaggi come quello di Wonder Woman, interpretata da una splendida Gal Gadot che quando è entrata in scena con il costume mi ha provocato non pochi fremiti interiori, non è che funzioni davvero a meraviglia, così come il personaggio di Superman è ben lungi dall'essere il più interessante del film, alla fine la pellicola non ha annoiato come mi sarei aspettato e, nonostante le sue incongruenze è riuscita a farsi guardare, come film di puro intrattenimento, non risultando così brutto come in molti avevano detto sul web.

Voto: 6-

3 commenti:

  1. Comprendo quello che dici e ne sono d'accordo.
    Nonostante noti i suoi limiti, devo dire che mi è piaciuto... e pure abbastanza!

    RispondiElimina
  2. Man of Steel io proprio non l'avevo retto.
    Ho quindi l'impressione che pure con questo potrei avere qualche problema...

    RispondiElimina
  3. Io sono fra quelli che l'hanno definito orrendo fai te... ^^'
    Però non mi sembra che qui Snyder abbia abusato dei ralenty. Più che altro sono quei continui zoom alla fine ad essere fastidiosi.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...