domenica 17 aprile 2016

LIBRI METROPOLITANI #10 - Gregor: La profezia del sangue di Suzanne Collins

Penso che siate ormai stufi di sapere perchè questa rubrica sia stata intitolata così, dunque salto i soliti convenevoli di quando vi sto per parlare dell'ultimo libro letto e passo subito al mio commento sul terzo capitolo della saga di Gregor scritta da Suzanne Collins, la stessa autrice della saga di Hunger Gamnes.


Recensione

Il terzo romanzo della pentalogia di Gregor, intitolato "Gregor: La profezia del sangue" è un romanzo di passaggio, forse quello più inconcludente per quel che riguarda l'economia della storia. Un crocevia probabilmente non necessario che, alla luce soprattutto della già terminata lettura del capitolo successivo, risulta particolarmente inutile ai fini di quella che è la continuity temporale della storia, che veniva messa in evoluzione dai primi due capitoli, "Gregor: La prima profezia" e "Gregor: La profezia del Flagello", e che qui subisce un pesante rallentamento non dando molto alla storia se non un paio di nuovi personaggi, uno dei quali lo ritroveremo anche nel capitolo successivo.

Un capitolo che purtroppo gira su se stesso, con una profezia che riguarda un terribile virus che si diffonde nel Sottomondo alla quale Gregor e i suoi commilitoni devono trovare una cura. Peccato che il lungo viaggio di cui sono protagonisti alla fine non porti a nulla, se non ad una trama che gira e rigira su se stessa per poi ritornare dove tutto era iniziato, con pochi riferimenti ai capitoli precedenti e pochissima utilità per quello successivo che ho già terminato. Proprio quando la saga stava cominciando a piacermi, arriva dunque la battuta d'arresto. Che però viene recuperata dal capitolo successivo, il cui commento arriverà la prossima settimana!

Voto: 5-

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...