giovedì 28 aprile 2016

WEEKEND AL CINEMA!

Un nuovo weekend cinematografico è alle porte e come ogni Giovedì arrivano i commenti, basati esclusivamente sui pregiudizi di chi scrive, sulle uscite della settimana, che sono parecchie!


10 Cloverfield Lane di Dan Trachtenberg

Thriller pseudo-post apocalittico che sembra quasi nascere come spin-off di "Cloverfield", il film mockumentary girato da J. J. Abrams. La sensazione è quella che questo film arriverà in una decina di sale cinematografiche in tutta Italia, ma, in caso contrario, sarei ben disposto a dargli un'opportunità.


Appena apro gli occhi - Canto per la libertà di Leyla Bouzid

Il vincitore del premio del pubblico all'ultima Mostra del cinema di Venezia sembra essere, appunto, un film da festival, di quelli che piacciono sempre al pubblico dei Festival, soprattutto per quel che riguarda il tema trattato, cui tutti sembriamo essere molto sensibili, ovvero quello della guerra. Questa volta, visto che nel mondo di guerre ce ne sono poche, si parla di Tunisi appena prima della rivoluzione del 2010. Sicuramente un film che può essere interessante, che però non rientra troppo nelle mie corde.


Benvenuti... ma non troppo di Alexandra Leclère

Commedia francese sull'immigrazione, visto che non se ne parla mai abbastanza - o forse sì? -, che potrebbe, come molte commedie provenienti dall'altra parte delle Alpi, rivelarsi parecchio interessante, soprattutto nel caso non dovesse cadere in facili buonismi.


Fuga dal pianeta Terra di Cal Brunker

Quest'anno con i film d'animazione non sto andando troppo d'accordo, ma questo non sembra certo essere quello in grado di farmi cambiare idea. Credo lo salterò senza troppi problemi, a meno di non imbattermi in qualche commento entusiasta che potrebbe convincermi a vederlo.


Infernet di Giuseppe Ferlito

Film italiano impegnato sul mondo del web e sulle insidie che si nascondono al suo interno. Non so quanto in realtà un lavoro del genere possa interessarmi...


La coppia dei campioni di Giulio Base

Ma anche no...


La foresta dei sogni di Gus Van Sant


Non sono un grandissimo fan di Gus Van Sant, così come le recensioni particolarmente negative che hanno accompagnato l'imminente uscita del film non mi fanno certo ben sperare, ma la presenza di Matthew McConaughey, del quale da qualche anno apprezzo le gesta recitative, mi convince a vedere la pellicola. E anche quella di Naomi Watts ovviamente.


Lo stato contro Fritz Bauer di Lars Kraume

Film tedesco sulla figura di Fritz Bauer, che nel 1957 si mise alla ricerca di Eichmann, noto criminale nazista, intraprendendo una battaglia contro lo stato tedesco che nascondeva in maniera quasi omertosa i criminali nazisti. Film importante, sicuramente. Sarà anche bello?


Sole alto di Dalibor Matanic

Altra pellicola particolarmente impegnata e impegnativa in questa settimana, questa volta proveniente dalla Croazia. Il clima quasi estivo però mi impedisce di impelagarmi in visioni che vadano troppo oltre, quindi rimanderò questo al prossimo inverno............ forse.


The Dressmaker - Il Diavolo è tornato di Jocelyn Moorhouse


Direttamente dall'Australia arriva quella che potrebbe essere la pellicola più interessante della settimana, con una Kate Winslet protagonista che sta vivendo un periodo di forma abbastanza evidente. Staremo a vedere se il film sarà all'altezza delle aspettative.


Zeta di Cosimo Alemà


Film sul mondo del rap in Italia, mondo che io, causa rapper italiani che si fingono abitanti del ghetto e nigga bianchi che Detroit l'hanno vista solo grazie al "Banco dei pugni" su DMAX, non amo proprio per nulla. Vedendo però il trailer qualcosa questo film potrebbe essere in grado di trasmetterlo, quindi non escludo al 100% di dargli una possibilità.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...