domenica 1 maggio 2016

LIBRI METROPOLITANI #11 - Gregor: La profezia segreta di Suzanne Collins

Ecco che finalmente la rubrica sui libri letti nel corso dei viaggi in metro verso il luogo di lavoro arriva al suo undicesimo episodio. Vogliamo festeggiare? Ma anche no, visto che il libro di cui vi parlo non è che sia sto mostro di qualità - soprattutto considerando il fatto che io non leggo libri "di qualità", ma solo libri che mi ispirano, poi che mi piacciano o no è tutto un altro discorso - e che soprattutto non c'è proprio nulla da festeggiare. Magari quando arriveremo al centesimo episodio ci penseremo!


Recensione
Dopo aver letto i primi tre romanzi della saga di Gregor - di cui vi riporterò le rispettive recensioni in calce al post - si è in dirittura d'arrivo verso il finale della saga, che, contrariamente rispetto a quanto fatto le scorse volte, non sono ancora riuscito a leggere causa indisponibilità nella biblioteca del mio paese. Dopo essere stato abbastanza indifferente al primo episodio, aver ammesso la crescita nel secondo e il ritorno verso il basso del terzo capitolo, ecco che con il quarto, finalmente, il lettore ritorna consapevole del fatto di stare leggendo una saga. Mettiamo dunque da parte il terzo romanzo, per il quale ne viene confermata la parziale inutilità, e con il quarto torniamo a parlare del Flagello, quel personaggio ancora cucciolo visto nel secondo capitolo e protagonista di una profezia che non prometteva nulla di buono. Qui la profezia annunciata nel secondo capitolo si è finalmente avverata e il Flagello si prepara ad una guerra catastrofica assieme ai ratti suoi alleati.
Con questo quarto capitolo siamo finalmente davanti ad un romanzo che vuole seguire le orme tracciate dai primi due, lasciando anche la storia un po' in sospeso e mettendo curiosità riguardo al capitolo conclusivo della saga, che conto di leggere nel più breve tempo possibile - sempre permettendo la biblioteca del mio paese -. Cresce finalmente anche il personaggio di Gregor, che si lega sempre di più a Luxa e per i quali molto probabilmente i decerebrati che guardano le serie TV solo per le famose ship - se non sapete cosa vuol dire google vi verrà in aiuto - avranno pane per i loro denti anche se siamo davanti a un romanzo. Un romanzo che non alza di certo il livello generale della saga, ma che sa come farsi apprezzare, dando spunti di interesse per quello che sarà il capitolo successivo.

Voto: 6+

Di seguito trovate le recensioni dei precedenti capitoli della saga:

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...