martedì 28 giugno 2016

Marseille - Stagione 1

Marseille
(serie TV, stagione 1)
Episodi: 8
Creatore: Dan Franck
Rete Francese: Netflix
Rete Italiana: Netflix
Cast: Gérard Depardieu, Benoît Magimel, Géraldine Pailhas, Nadia Farès, Stéphane Caillard, Nassim Si Ahmed, Hippolyte Girardot
Genere: Thriller

La convinzione secondo cui Netflix non stia sbagliando poi così tanti colpi da quando ha iniziato a produrre serie originali porta gli spettatori a fidarsi più o meno di ogni sua produzione, o quanto meno a dargli almeno un'opportunità. Se delle mille milioni di produzioni seriali della rete in streaming più grande del mondo bene o male mi sono sempre fidato, bocciandone un paio o comunque facendo quell'opera di selezione che si rende necessaria dal momento in cui noi comuni mortali non disponiamo del trucco del tempo o dei soldi infiniti, e bene o male mi sono sempre o quasi trovato soddisfatto. Tale fiducia mi ha spinto a guardare "Marseille", serie di produzione francese con Gerard Depardieu come protagonista che veniva un po' annunciata come l'"House of Cards" - con il quale sono indietrissimo e non trovo tempo e voglia di recuperarlo - francese.

Nel caso ci fosse proprio bisogno di un "House of Cards" francese, "Marseille" parla della campagna elettorale per eleggere il nuovo sindaco di Marsiglia - e penso ve lo immaginaste, non è vero - nella quale sono coinvolti Robert Taro, interpretato proprio da Gerard Depardieu, che ricopre da vent'anni la carica di sindaco, e Lucas Barres interpretato da Benoît Magimel, suo ex protetto. Tale scontro, che viene sviluppato nel corso di otto episodi, presto comincerà a diventare un qualcosa di più, portando a galla segreti del sindaco uscente riguardanti lui e la sua famiglia. Ci si potrebbe aspettare dunque una serie dalle grandi qualità, in grado di mettere in scena interpretazioni recitative di grande livello e magari, perchè non guasta mai, una buona regia, perchè le immagini ci piacciono sempre se sono ben messe una dopo l'altra.

Invece... invece no. Pur non essendo una serie noiosa - infatti il più grande pregio di "Marseille" sta nel fatto che non si perda troppo in discorsi che non vanno da nessuna parte ma fa succedere le cose abbastanza in fretta - sembra quasi di essere davanti ad una produzione televisiva di medio-basso livello, quasi peggio di fiction italiane come "Romanzo siciliano" - sì, la sto guardando e sì, qui Fabrizio Bentivoglio recita in una maniera PARECCHIO irritante -... no dai, peggio di quelle forse no. Eppure quella che poteva rivelarsi una grande serie si perde presto all'interno di una sceneggiatura che pare solo abbozzata, con i personaggi, esclusi i due protagonisti, che non assumono un vero e proprio spessore all'interno della storia narrata. Un passo falso dunque per Netflix, uno dei primi forse, ma purtroppo inevitabile: non si può sempre averla vinta con qualsiasi produzione. Ogni tanto tocca anche sbagliare.

Voto: 5

4 commenti:

  1. avevo letto che era un potenziale buco nell'acqua... Netflix non può azzeccare sempre tutto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaro che non possano azzeccarle tutte! FInalmente, anzi!

      Elimina
  2. Io stranamente ne avevo sentito parlare bene :/ che poi, Depardieu è ancora vivo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah per me una delle serie più mediocri e scontate degli ultimi tempi. Eh sì, Depardieu è vivo e recita ancora a quanto pare...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...