giovedì 23 giugno 2016

WEEKEND AL CINEMA!

Questa è la settimana dei film che negli Stati Uniti verrebbero definiti "film stranieri", proprio come accade anche qui in Italia, con molti film, di cui addirittura due dal Messico, in uscita, buonissima parte di essi provenienti da paesi i cui film non sono molto inflazionati nel nostro paese, Francia a parte. Vediamo tutte le dodici - tantissime, cazzo! DODICI! - uscite della settimana commentate in base ai miei pregiudizi, come ogni Giovedì!


I miei giorni più belli di Arnaud Desplechin

Sono ben lontano dall'essere un fan dei film drammatici e sentimentali in generale, ma questo, proveniente da quel paese che tanto odiamo, potrebbe tranquillamente essere una delle uscite della settimana, o forse addirittura del mese. Ben accolto dalla critica, una visione sarebbe la giusta ricompensa per un anno fino ad ora - cinema italiano in ripresa a parte - abbastanza deludente.


Cinque tequila di Jack Zagha Kababie

Uno dei due film messicani in uscita questa settimana che ci parla del canto del cigno di un gruppo di anziani che aiutano un amico a realizzare il suo sogno più grande: da una parte può essere un enorme sorpresa per un cinema che conosco meno di zero, dall'altra il rischio banalità e film geriatrico è parecchio alto.


Güeros di Alonso Ruizpalacios

Ed ecco anche il secondo film messicano in uscita questo weekend, che questa volta però sembra essere un po' più leggero rispetto al precedente, almeno per quel che riguarda i contenuti.


Jem and the Holograms di Jon M. Chu

Film da cui sinceramente non saprei proprio cosa aspettarmi e che sinceramente non sono nemmeno così tanto interessato a guardare. Una visioncina disimpegnata potrebbe pure scapparci nei mesi caldi che ci attendono, ma non ci conterei troppo.


Kiki & i segreti del sesso di Paco Leòn

Commedia spagnola sulla quale non so bene cosa aspettarmi. Molti mi han parlato malino del nuovo film di Almodovar, questo, di un regista che non conosco minimamente, è per me una totale incognita. Nel caso, staremo a vedere.


La canzone del mare di Tomm Moore (III)

Spazio in questo weekend cinematografico anche per film d'animazione di dubbio gusto che salterò a piè pari senza pentirmene minimamente.


Mother's Day di Garry Marshall

Dal titolo, dal trailer e dal cast, sembra essere una delle solite commedie romantiche che tanto mal sopporto. Eppure la presenza di Britt Robertson e una certa voglia di leggerezza in questi mesi estivi potrebbero convincermi a dargli un'occhiata.


Passo falso di Yannick Saillet

Altro film francese in questa settimana di "film stranieri" e altro film che, a dispetto della stagione estiva che normalmente svuota i cinema dalle persone, tende a riempirli di film interessanti. Anche di film come questo con un solo protagonista non ne ho mai apprezzato nessuno particolarmente: non si sa mai che questo possa farmi cambiare idea!


Segreti di famiglia di Joachim Trier

Leggi "Trier" e "Danimarca" e pensi subito a quel genio di Lars Von Trier. Peccato che il regista di questo film non sia figlio o parente d'arte del ben più famoso collega. Anche se però questo film, potrebbe non dico essere all'altezza, ma quanto meno farsi ricordare per un certo periodo.


The Conjuring - Il caso Enfield di James Wan


Il caso Enfield è uno di quei casi di poltergeist - entità a cui personalmente non credo minimamente - di cui ho più letto sulla rete, soprattutto dopo aver visto la miniserie britannica in tre episodi "The Enfield Haunting", davvero ben fatta. Dopo che James Wan ci aveva terrorizzato con il primo "The Conjuring", il secondo potrebbe quasi sembrare non necessario. Eppure il trailer promette davvero scintille, per un film che potrebbe essere all'altezza, o forse addirittura superiore, al suo predecessore.


Un Mercoledì di Maggio di Vahid Jalilvand

Film iraniano che emana pesantezza da tutti i pori. Magari può anche essere interessante eh, ma mi sa che a sto giro, visto il ben di Dio che arriva nelle sale questa settimana, lo salto anche.


Lo scambio di Salvo Cuccia

Spazio anche questa settimana al cinema italiano con un film che però non sembra essere all'altezza delle belle cose viste finora per quel che riguarda il nostro cinema.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...