martedì 19 luglio 2016

Gotham - Stagione 2

Gotham
(serie TV, stagione 2)
Episodi: 22
Creatore: Bruno Heller
Rete Americana: FOX
Rete Italiana: Premium Action, Italia 1
Cast: Benjamin McKenzie, Donal Logue, Robin Lord Taylor, David Mazouz, Sean Pertwee, Zabryna Guevara, Erin Richards, Camren Bicondova, Cory Michael Smith, Morena Baccarin, Drew Powell, Nicholas D'Agosto, Chris Chalk, James Frain, Jessica Lucas, Michael Chiklis
Genere: Thriller

Procedono i recuperi delle serie TV che, per via della mancanza di tempo, ho dovuto lasciare a metà nel corso della stagione che si è ormai conclusa e, di conseguenza, le varie recensioni delle serie a cui tengo, ma non abbastanza da farmele seguire in pari con la programmazione americana, arrivano con un po' di ritardo. Questo è il turno della seconda stagione di "Gotham", serie TV che sinceramente mi aveva abbastanza sorpreso con la sua prima stagione e che, alla seconda, aveva bisogno di confermarsi. Molti l'hanno criticata, molti non hanno apprezzato il trattamento dato ad alcuni personaggi o la fantomatica infedeltà verso gli originali a cui sono ispirati - cosa di cui, come è noto, a me non frega una ceppa semplicemente perchè riesco, nel mio cervello, a scindere ciò che voglio vedere in due opere di tipo diverso -, molti altri invece si sono proprio annoiati guardandola, io invece no... per lo meno con la prima stagione.

Con la seconda invece... neppure! Assecondando una struttura tipica di molte delle serie delle TV generaliste degli ultimi anni, la seconda stagione di "Gotham" è stata divisa in due parti distinte, che raccontano, più o meno, due storie distinte, anche se con una consequenzialità ben definita. Se con questo tipo di scelta "Once Upon a Time" ha visto la sua fine - o per lo meno il totale declino verso ciò che per me è LAMMERDA - "Gotham" è riuscita a sfruttare nel modo migliore tale scelta, che permette in pratica di creare due mini-stagioni separate tra di loro, che però fanno parte della stessa stagione. Anche perchè, come ho sostenuto nella recensione della prima stagione di "Blindspot", le serie TV con stagioni da 22/24 episodi si avviano verso la loro morte naturale - sperando che i gestori delle reti la pensino come me -, in favore di stagioni più brevi da 10/15 episodi.

E' per questo che se la prima parte, identificata dal sottotitolo "Rise of the Villains" inizia in maniera scoppiettante, presentandoci cattivi validissimi come il sindaco Galavan - no, non GAAAAAAAAAAAAAAAALAAAAAAAVAAAAAAAANT - o il prototipo del Joker interpretato da Cameron Monaghan - sì, proprio quello di "Shameless" - per poi andare verso un giusto finale di metà stagione, in grado di chiudere un cerchio narrativo per poi aprirne subito un altro, che verrà affrontato poi nella seconda parta "Wrath of the Villains", in cui ci viene anche presentato il personaggio del Dottor Strange - che non c'entra nulla con quello della Marvel -, che risulta essere un buon personaggio a prescindere dal pessimo attore che lo interpreta BD Wong, che odio sin dai tempi della seconda stagione di "Prison Break".

Pur vivendo su alcuni episodi riempitivo - ed è proprio per questo che continuo a sostenere che le serie da 22/24 episodi debbano pian piano venire soppiantate - "Gotham" riesce a mantenere il livello di intrattenimento abbastanza alto, a volte cercando di strafare - forse troppi sono i cattivi che vengono messi assieme, pochi dei quali sono davvero ben delineati psicologicamente -, ma senza mai perdere la brocca in maniera grave e riportando sempre la narrazione nei ranghi della credibilità.

Voto: 7-

1 commento:

  1. Ancora mi manca, ma quando la mia vita si stabilizzerà un poco la vedrò. Poi anche a me la prima stagione non era dispiaciuta.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...