lunedì 25 luglio 2016

The Nice Guys di Shane Black (2016)

USA 2016
Titolo Originale: The Nice Guys
Regia: Shane Black
Sceneggiatura: Shane Black, Anthony Bagarozzi
Cast: Russell Crowe, Ryan Gosling, Angourie Rice, Matt Bomer, Margaret Qualley, Kim Basinger, Beau Knapp, Yaya DaCosta, Murielle Telio, Keith David, Ty Simpkins, Jack Kilmer, Hannibal Buress, Gil Gerard, Lois Smith
Durata: 116 minuti
Genere: Commedia, Thriller

In un periodo parecchio strano come quello estivo per quel che riguarda le uscite cinematografiche, sempre di più uscite estive che assecondano lo scarso desiderio delle persone di recarsi in una sala cinematografica in favore di uscite all'aria aperta o per giocare a Pokemon GO! - tranquilli, non sono qui a dire che voi che giocate a quel gioco fareste meglio ad andare a caccia di figa, anche perchè non vedo il nesso logico tra le due cose e, soprattutto, ci gioco anche io! - ci si dedica a recuperi di uscite che non avevo avuto occasione di godermi nel momento della loro distribuzione nei cinema italiani. Uno dei film che mi ero perso, nemmeno troppo tempo fa a dire la verità, è stato "The Nice Guys" diretto da "Shane Black" con due attori che normalmente apprezzo come protagonisti quali Ryan Gosling - che tempo fa pareva parecchio in ascesa, anche se ancora, a parte "Drive" non è uscito il vero e proprio capolavoro con lui come protagonista - e Russell Crowe che invece non sembra stare vivendo un momento felicissimo, cinematograficamente parlando.

"The Nice Guys" ci porta dritti dritti nella Los Angeles del 1977, nella quale Holland March, interpretato da Ryan Gosling, è un investigatore privato datosi all'alcolismo in seguito alla morte della moglie, viene assunto dalla signora Glenn, per investigare sulla misteriosa morte di Misty Mountains, pornostar che la signora sostiene non essere morta dato che l'ha vista pochi giorni prima. Accettando il caso, Holland si mette sulle tracce di Amelia, ragazza che il detective sostiene possa essere stata scambiata per Misty, ma la donna, non volendosi far seguire, assolda il picchiatore Jackson Healy, interpretato da Russell Crowe. Per sfuggire da due pericolosi gangster e temendo che Amelia si trovi in pericolo, i due si alleeranno formando una improbabile coppia che però, come fa notare il blog Pensieri Cannibali nel suo post dedicato e che ha partecipato al recente Bud Spencer Day, ricordano molto la coppia formata da Bud Spencer e Terence Hill nei loro mitici film.

Il film risulta dunque essere una giusta commistione tra il genere investigativo e quello della commedia, con i due protagonisti che si andranno ad infilare in situazioni abbastanza pericolose, ma rendendole con il loro modo di fare, parecchio divertenti. Se da questo punto di vista il film pare essere abbastanza riuscito e i due attori protagonisti sembrano trovarsi abbastanza a loro agio insieme, ciò che mi ha convinto di meno è stata la durata, forse troppo eccessiva, che ha causato la presenza di qualche sequenza centrale che mi ha particolarmente annoiato. D'altronde sono sempre stato convinto che qualsiasi genere cinematografico debba avere i suoi tempi, motivo per cui le commedie che durano quasi due ore, almeno per quel che ho visto io, esagerano con le tempistiche inserendo scene che talvolta si sarebbero potute tranquillamente evitare.

A dare però un valore aggiunto al film - che detto sinceramente, per quanto mi sia mediamente piaciuto, non è che mi abbia comunicato molto - è Holly March, figlia di Holland - sta storia che gli americani chiamano i propri figli con lo stesso nome mi destabilizza sempre parecchio - e interpretata dalla quindicenne Angourie Rice, attrice che sa benissimo come stare in scena, rendendosi a volte addirittura il personaggio più interessante da seguire, ancora di più rispetto ai due protagonisti che qui offrono una performance recitativa solida, ma non eccellente, rimanendo insomma nella media. "The Nice Guys" risulta dunque essere un buon film di intrattenimento, con qualche sequenza cinematografica valida e soprattutto con momenti di sano divertimento, che però rimane, almeno per me, ancorato ad una visione che molto probabilmente non mi rimarrà nel tempo a venire.

Voto: 6,5

3 commenti:

  1. Non è il miglior Shane Black di sembra, ma avercene di film minori come questo ;-) Cheers

    RispondiElimina
  2. Divertentissimo, una delle sorprese della stagione nonché l'unico film che mi ha fatto venire voglia di un sequel XD

    RispondiElimina
  3. Concordo con la Bolla. Per me è stato eccessivamente criticato da un po' tutti.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...