giovedì 29 settembre 2016

WEEKEND AL CINEMA!

Ben otto sono le uscite al cinema di questa settimana, cinema che riprendono ormai la regolare programmazione, ma non sembrano, a parte rare eccezioni, volerci regalare film di altissima qualità. Come ogni giovedì vediamo però tutte le uscite commentate in base ai miei pregiudizi!


Abel, il figlio del vento di Gerardo Olivares, Otmar Penker

Film che al solo leggere la trama penso di non potercela fare a reggere: mettici il dramma familiare, mettici l'amore per gli animali e hai tirato fuori una delle trame che potrei più odiare in un film. Lo salterò senza farmi troppi problemi.


Al posto tuo di Max Croci

Commedia italiana di dubbio gusto, anche se arriva in un periodo di relativa forma del nostro cinema - a dirla tutta è qualche mese che non esce qualcosa di davvero interessante anche tra le fila del cinema italiano -, ma soprattutto con un cast di dubbio gusto che non può certo attirarmi verso il cinema a me più vicino!


Ben Hur di Timor Bekmambetov

Tra le confessioni da fare assolutamente, dopo "I magnifici sette", film di cui è uscito il remake proprio la scorsa settimana, ecco che tra i grandi film che mancano al mio appello c'è anche "Ben Hur", di cui proprio questa settimana esce un remake di dubbia utilità. Beh, potrebbe comunque essere l'occasione per recuperare l'originale!


Cafè Society di Woody Allen


Ed ecco che anche quest'anno è arrivato il momento del film annuale di Woody Allen, che da qualche tempo alterna un anno buono ad uno deludente. Visto il deludente "Irrational Man" dello scorso anno, secondo i calcoli, questo dovrebbe essere l'anno buono, no? A me in realtà, non amando Woody Allen, poco interessa se questo è l'anno buono o meno. Quello che mi interessa è proprio il fatto che questo sia il film più interessante della settimana!


Indivisibili di Edoardo de Angelis

Altro film italiano che punta su un tema che potrebbe essere abbastanza di comodo, come la possibilità da parte di due gemelle siamesi di dividersi. Potrebbe sembrare il solito drammone all'italiana e molto probabilmente lo è anche, ma forse potrebbe anche essere un film mediamente interessante.


Le ultime cose di Irene Dionisio

Non sono un amante delle storie ad episodi e questa, ambientata all'interno di un banco dei pegni all'epoca della crisi non sembra essere da meno rispetto a quelli che sono i miei pregiudizi sulle storie di questo tipo.


Se permetti non parlarmi di bambini di Ariel Winograd

Insomma, il film perfetto per la settimana seguente al Fertility Day!


The Assassin di Hou Hsiao-Hsien

C'è spazio anche per l'oriente in questo weekend, con un tipo di film che, nonostante il grande fascino che provo per le storie orientali, alla fine mi ha sempre abbastanza annoiato. Sicuramente sarà qualcosa di stilisticamente ottimo , però da qui a piacermi ce ne passa.

2 commenti:

  1. Che paura il nuovo Ben-Hur, se viene fuori un brutto film chi lo spiega poi a mio padre, che si vede l'originale una volta l'anno ;-) Woody invece si guarda sempre e comunque, una sicurezza. Cheers!

    RispondiElimina
  2. Che paura il nuovo Ben-Hur, se viene fuori un brutto film chi lo spiega poi a mio padre, che si vede l'originale una volta l'anno ;-) Woody invece si guarda sempre e comunque, una sicurezza. Cheers!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...