lunedì 9 gennaio 2017

BACK IN 2016: Scream Queens - Stagione 2

Con oggi, verrà iniziata una rubrica occasionale, ovvero quella delle recensioni dei film e delle serie TV che ho finito di vedere nel 2016, ma che non ho fatto in tempo a recensire su questo blog, per la sopravvenuta evenienza randomica chiamata "31 Dicembre" che ha fatto sì che il 2016 si trasformasse in 2017 senza un'apparente motivazione logica. Inframezzerò questi recuperi con qualche recensione dei film visti nel 2017 - attenzione, VISTI nel 2017, non necessariamente DEL 2017 o usciti in Italia nel 2017 - in modo da spezzare un po' il ritmo come si deve!

Scream Queens
(serie TV, stagione 2)
Episodi: 10
Creatore: Ryan Murphy, Brad Falchuck, Ian Brennan
Rete Americana: FOX
Rete Italiana: Dal 27 Gennaio su FOX
Cast: Emma Roberts, Kirstie Alley, Taylor Lautner, Lea Michele, Abigail Breslin, Keke Palmer, Billie Lourd, James Earl, John Stamos, Jamie Lee Curtis
Genere: Commedia, Horror


La serialità televisiva, complice l'ascesa di una serie come "American Horror Story", si sta sempre più riempiendo di serie antologiche. Lampanti sono gli esempi di "Fargo", di "True Detective" e di "American Crime Story", mentre con "Scream Queens" ci troviamo davanti ad un altro tipo di esperimento, ovvero quello di una serie pseudo-antologica in cui viene cambiata completamente l'ambientazione della vicenda, mentre rimangono i personaggi principali, che evolvono nel corso del tempo e hanno memoria di ciò che è successo nella stagione passata. E dopo avermi letteralmente folgorato con una prima stagione divertentissima, in grado di scherzare letteralmente con il genere slasher in una maniera molto simile a quanto fatto nel 1997 con "Scream", la seconda stagione è chiamata a confermare le aspettative, anche se da un certo punto di vista un calo, soprattutto a livello comico dovuto al termine dell'effetto sorpresa, appare quasi fisiologico e bravi devono essere gli autori - Ryan Murphy, Brad Falchuck e Ian Brennan nella fattispecie - a mascherarlo il più possibile.
Questa seconda stagione infatti, ambientata in un ospedale che si propone come obiettivo di curare qualsiasi tipo di malattia anche incurabile, da un certo punto di vista ricorda molto "American Horror Story: Freak Show", data soprattutto la presenza, in ogni episodio, di un personaggio affetto da una qualche malattia stranissima, inserendo però la presenza di un assassino come il Green Meanie che uccide uno ad uno moltissimi personaggi, privandoci nei primi episodi anche di un paio dei personaggi più divertenti della prima stagione. Tale perdita, sommata alla temuta fine dell'effetto sorpresa dato dalla prima stagione, oltre a lasciare un vuoto quasi incolmabile, rende le gag e i punti comici della stagione quasi scontati e sicuramente meno incisivi rispetto alla precedente. Nonostante ciò la trama, che è similissima a quella della prima stagione, si lascia seguire con un certo piacere e va data atto a "Scream Queens" la volontà di non volersi snaturare, non prendendosi mai sul serio e risultando quasi un gioco per gli autori e per gli attori che vi partecipano.

Voto: 6,5

3 commenti:

  1. Mi sono divertito anche con questa stagione, ma lo schema è fin troppo simile a quello della prima, ma senza l’effetto sorpresa. Cheers!

    RispondiElimina
  2. La prima è stata fantastica, spero in una seconda almeno discreta, la vedrò su Fox da fine gennaio ;)

    RispondiElimina
  3. E vai di rubrica! ;)

    In questa seconda stagione di Scream Queens purtroppo l'effetto sorpresa e molta della genialità della prima è un po' evaporata, però tutto sommato l'ho trovata anch'io sempre piacevole e con le idole Chanels mi sono fatto ancora un sacco di risate. :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...