giovedì 23 marzo 2017

WEEKEND AL CINEMA!

Un nuovo weekend cinematografico è all'orizzonte e le uscite in programma sono ben 10. Insomma, qualcosa di veramente interessante c'è e potrebbe esserci roba per tutti i gusti. E come ogni Giopvedì le uscite verranno commentate dal sottoscritto in base ai suoi pregiudizi!


Elle di Paul Verhoeven

Colpo di coda degli Oscar che fanno uscire un altro film ad ormai un mese di distanza dalla premiazione, questa volta con la candidatura all'Oscar come miglior attrice per Isabelle Huppert. Detto sinceramente l'idea di vedere il film in questione non è che mi faccia impazzire più di tanto, però potrebbe rivelarsi una visione interessante nella giusta misura.

La mia aspettativa: 6/10


In viaggio con Jacqueline di Mohamed Hamidi

Commedia francese con protagonista una mucca. E siccome i film sugli animali faccio davvero moltissima fatica a digerirli, penso che lascerò passare il tutto senza dargli troppa importanza.

La mia aspettativa: 3/10


La cura del benessere di Gore Verbinski

Film americano che si propone di esplorare i generi drammatico, horror e thriller e che, dal trailer, sembra essere abbastanza interessante. La paura è che sia un po' tutto fumo e niente arrosto, ma ho delle buone aspettative sulla qualità di questa pellicola. O per lo meno ci spero.

La mia aspettativa: 7/10


Life: Non oltrepassare il limite di Daniel Espinosa


Film di fantascienza di cui negli ultimi tempi si sta facendo un gran parlare. La presenza di Jake Gyllenhaal, uno dei miei attori preferiti, gioca sicuramente a suo favore, così come l'interessante tematica fantascientifica che viene trattata. D'altro canto il tutto potrebbe essere reso anche in maniera piuttosto banale e questa è la mia più grande paura.

La mia aspettativa: 7,5/10


Moda mia di Marco Pollini

Pellicola familiare italiana di un regista che personalmente non conosco e della quale non sento particolarmente il bisogno. La probabile proiezione del film in questione in due o tre sale in croce in tutta Italia mi faciliterà ancora di più la scelta!

La mia aspettativa: 4/10


Non è un paese per giovani di Giovanni Veronesi

Dallo stesso regista del carinissimo "L'ultima ruota del carro", arriva un nuovo lavoro di critica sociale, questa volta indirizzato al "problema" dell'aumento di trasferimenti all'estero da parte dei nostri giovani italiani. Per quanto più che di fuga di cervelli per il nostro paese, parlerei più del problema che molti il corpo lo lasciano qua in Italia, ma sicuramente il film può risultare attuale ed interessante al punto giusto.

La mia aspettativa: 6,5/10


SFashion di Mauro John Capece

Altro film italiano in questa settimana, diretto anche in questo caso da un regista che ancora non ho avuto modo di vedere all'opera. La storia, che narra di un'imprenditrice proprietaria di un'azienda di moda fondata dal nonno, non sembra essere particolarmente interessante. Anche per questo film però vedo il reale problema di una distribuzione che molto probabilmente non lo farà godere tutti quelli - immagino pochi sinceramente - che lo vorranno vedere.

La mia aspettativa: 5/10


Slam - Tutto per una ragazza di Andrea Molaioli

Altro film italiano, questa volta a tematica adolescenziale. L'ultima volta che vidi un titolo del genere mi sono fatto letteralmente fregare da una ciofeca quale si è rivelata poi essere "Come diventare grandi nonostante i genitori". Stavolta non so se mi farò fregare di nuovo, anzi, potrei attendere un po' prima di decidere se concedergli o meno un'opportunità.

La mia aspettativa: 5,5/10


Vittoria di Sebastian Schipper

Capolavoro tedesco realizzato con un unico piano sequenza... di due ore e mezza. Ho avuto modo di vedere il film in questione l'anno scorso e di inserirlo anche nella mia classifica dei film dell'anno, anche in posizione abbastanza alta. So che chi ancora non lo ha visto non penso farà i salti mortali per andarlo a vedere. So anche che si perderà qualcosa di davvero bello però!


Vieni a vivere a Napoli! di Edoardo De Angelis, Guido Lombardi

No, a Napoli non ci vengo, preferisco rimanere a Milano, grazie!

La mia aspettativa: 3/10

1 commento:

  1. Vediamo se riesco a vedere il nuovo Paul Verhoeven di cui ho sentito tutti parlare bene.
    Dita incrociate per il ritorno del mio nemico/amico Gore Verbinski(fo), anche se "Life" è il titolo del week end. Cheers!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...