venerdì 9 giugno 2017

Wonder Woman di Patty Jenkins (2017)

USA 2017
Titolo Originale: Wonder Woman
Regia: Patty Jenkins
Sceneggiatura: Allan Heinberg
Cast: Gal Gadot, Chris Pine, Robin Wright, Danny Huston, David Thewlis, Connie Nielsen, Elena Anaya, Lucy Davis, Saïd Taghmaoui, Ewen Bremner, Eugene Brave Rock, Lisa Loven Kongsli
Durata: 141 minuti
Genere: Supereroi


Da quando la Marvel ha deciso di fondare il proprio universo cinematografico, un po' tutte le case di produzione hanno deciso di creare il proprio. La Universal ha deciso di inaugurare il Dark Universe con l'uscita de "La mummia", avvenuta in Italia proprio ieri; la Legendary Pictures sta facendo uscire film del MonsterVerse con "Godzilla" e "Kong: Skull Island". A questa tendenza non si poteva certo esimere la DC Comics, che anni fa con "L'uomo d'acciaio" cominciò il suo universo cinematografico poi proseguito con "Batman v. Superman: Dawn of Justice" e con "Suicide Squad". Nessuno dei film citati è stato ben accolto dalla critica e nonostante l'annunciato successo di pubblico a livello monetario, buona parte degli spettatori sono sempre usciti piuttosto delusi dalle sale.
Con "Wonder Woman" però, complici le recensioni che arrivavano dagli Stati Uniti, il pubblico si recava in sale con speranze di vedere un film diverso, di ben altra caratura rispetto ai suoi predecessori e con l'importante novità di vedere finalmente un film sui supereroi tutto al femminile, con una protagonista decisamente bellissima come Gal Gadot, ma anche cazzuta e dalla forte personalità, possibilmente in grado di risollevare un universo cinematografico nato male e che nel tempo stava proseguendo sempre peggio. C'è però da distinguere tra due concetti che stanno a distanze per me abissali tra di loro ovvero quello di "bel film" e di "meno peggio". Ecco, per quanto la critica abbia approvato quasi in toto "Wonder Woman", per quel che mi riguarda io lo catalogherei come "meno peggio" se confrontato con gli altri film dell'universo DC. E' indubbio che "Wonder Woman" sia, a livello di sceneggiatura e di coinvolgimento il miglior film del franchise, così come è indubbio che non sia nemmeno un bel film a livello assoluto, ma un lavoro decente che potrebbe sembrare quasi un capolavoro rispetto ai suoi predecessori.
Ciò che salta infatti quasi subito all'occhio di "Wonder Woman", a parte una Gal Gadot che brilla di luce propria - donne, se mai vi dovessi dire che brillate di luce propria, sappiate che potrebbe essere il miglior complimento che potrebbe uscire dalla mia bocca - e che mi è sembrata particolarmente in parte per il ruolo affidatole, sono i suoi enormi difetti, sia a livello registico sia a livello di sceneggiatura. A livello registico si nota ben presto un eccesso quasi spasmodico nell'utilizzo dello slow motion: di per sè è una tecnica cinematografica che mi dà sempre abbastanza fastidio, ma non la demonizzo, mi infastidisce però quando questa tecnica sembra venire utilizzata per far arrivare il film alle due ore e venti di durata, che tra l'altro non mi sono sembrate per nulla necessarie. A livello di sceneggiatura invece ci sono un paio di questioni che sembrano accennate solamente senza venire approfondite e senza porre le basi perchè queste vengano approfondite nel corso di eventuali prossimi episodi. L'impressione che danno queste questioni è che siano state praticamente del tutto abbandonate. Se a ciò ci aggiungiamo un villain che non convince sembrerà quasi di trovarsi davanti ad un film disastroso.
Nonostante questo però non me la sento di bocciare "Wonder Woman" in toto: innanzitutto la protagonista mi è parsa ben sviluppata e ben caratterizzata e per un motivo o per l'altro - e non solamente perchè brilla di luce propria - si finisce ad empatizzare subito con lei. Alcune scene poi, come la corsa di Wonder Woman sul campo di battaglia contro un intero battaglione, sono di una potenza visiva davvero devastante e se in quella scena non ci avessero ficcato lo slow motion sarebbe potuta essere seriamente epica.
Siamo dunque davanti al miglior film del "DC Extended Universe"? Per ora, mi sento di dire di sì, ma si tratta comunque del meno peggio, non di un bel film a livello assoluto. E se la fiducia per "Justice League" e per "Aquaman" è a livelli bassissimi e per "The Flash" provo già un'antipatia a pelle, non ci resta che sperare in un eventuale seguito di "Wonder Woman", quanto meno guardandolo si spera di poter dire che è bello anche il film e non solo la protagonista.

Voto: 6

2 commenti:

  1. A parte Gal Gadot, non mi attira granché...
    Mi sa che anche per me si rivelerà (al massimo) il meno peggio. :)

    RispondiElimina
  2. Al cinema proprio no, ma in futuro un'occhiata gliela darò.
    Chissà se prima o poi la Dc riuscirà a tener testa alla Marvel, che per adesso Nolan a parte mi pare stia vincendo a mani basse.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...