martedì 8 agosto 2017

Prima di domani di Ry Russo-Young (2016)

USA 2016
Titolo Originale: Before I Fall
Regia: Ry Russo-Young
Sceneggiatura: Maria Maggenti
Cast: Zoey Deutch, Erica Tremblay, Nicholas Lea, Halston Sage, Logan Miller, Cynthy Wu, Kian Lawley, Jennifer Beals, Medalion Rahimi, Diego Boneta, Elena Kampouris, Liv Hewson
Durata: 99 minuti
Genere: Drammatico


Sul fatto che "Ricomincio da capo" sia uno dei film più copiati al cinema negli ultimi venti anni si è già parlato. E non penso sia stato nemmeno il primo di questo tipo, ma sicuramente quello entrato maggiormente nell'immaginario comune come quel film in cui il protagonista per un qualche assurdo motivo si ritrova a vivere all'infinito la stessa giornata. Ci sono stati esempi più o meno validi e uno di quelli che apprezzo maggiormente è il remake italiano "E' già ieri" con un Antonio Albanese in formissima, così come, spostandosi dal genere della commedia, anche altri generi cinematografici hanno giocato con questo paradosso, tant'è che uno degli esempi più recenti potrebbe essere "Edge of Tomorrow - Senza domani" con Tom Cruise. In quel filone si inserisce anche "Prima di domani", filmettino per nulla impegnativo uscito un paio di settimane fa nelle sale cinematografiche italiane e particolarmente sponsorizzato prima della sua uscita.
Invece che nel giorno della marmotta, "Prima di domani" è ambientato il 12 Febbraio, quello che i liceali americani chiamano il giorno dei Cupidi, una specie di preludio a quel San Valentino in cui sarebbe più appropriato portare la propria compagna ad assistere ad un efferato omicidio (cit.), giorno in cui Samantha Kingston, interpretata da Zoey Deutch, ragazza che ha tutto quello che si potrebbe desiderare, si reca ad una festa a casa di amici e tornando da quella festa ha un incidente nel quale muore. Continuerà a rivivere all'infinito quel giorno cambiando mano a mano determinati comportamenti che le evitino la morte in quell'incidente e cercando di capire ogni giorno su cosa sia veramente basata la sua vita e il rapporto con le amiche e con il suo ragazzo.
Nonostante pensi che ormai le copie di "Ricomincio da capo" siano state definitivamente iperinflazionate e soprattutto fin troppo sdoganate al pubblico, alla fin fine, non so bene per quale motivo, mi ritrovo quasi sempre guardare quei film copia che tanto critico prima della visione. Di certo questo "Prima di domani" non sarà in grado di scalfire il grande ricordo che ho della commedia con Bill Murray, così come non riuscirà mai e poi mai a raggiungerlo nel suo status di cult imprescindibile della storia del cinema, eppure la pellicola in questione, complice la sceneggiatura che strizza moltissimo l'occhio alle tipiche commedie adolescenziali con tanto di riflessioni su una delle età notoriamente più complicate di tutto il genere umano, si fa guardare con un certo piacere.
La visione scorre via con estrema leggerezza e non sono pochi i momenti davvero commoventi della vicenda tant'è che pur non essendo minimamente un film originale "Prima di domani" riesce a coinvolgere il suo pubblico, sia che questo sia appartenente all'età adolescenziale a cui la pellicola vorrebbe essere rivolta, sia che questo sia un po' più cresciuto, come il sottoscritto.

Voto: 6

2 commenti:

  1. Nonostante lo spunto ormai abusato, questo film riesce ad avere un suo perché, non so perché.
    Adesso però basta coi film sulla stessa giornata che si ripete! :)

    RispondiElimina
  2. Peccato per quel finale frettoloso.
    Il resto male non è, per nulla.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...