venerdì 8 settembre 2017

Marvel's The Defenders - Stagione 1


Marvel's The Defenders
(serie TV, stagione 1)
Episodi: 8
Creatore: Douglas Petrie, Marco Ramirez
Rete Americana: Netflix
Rete Italiana: Netflix
Cast: Charlie Cox, Krysten Ritter, Mike Colter, Finn Jones, Eka Darville, Elden Henson, Jessica Henwick, Simone Missick, Ramón Rodríguez, Rachael Taylor, Deborah Ann Woll, Élodie Yung, Rosario Dawson, Scott Glenn, Sigourney Weaver
Genere: Azione, Supereroi


Una delle serie più attese da qualche anno a questa parte è stata "Marvel's The Defenders" prodotta da Netflix. La serie in questione, annunciata ormai un paio di anni fa in concomitanza con l'uscita della prima stagione di "Marvel's Daredevil", era attesa da un po' tutti i fan del Marvel Cinematic Universe soprattutto per il fatto di esplorare una componente dei fumetti che difficilmente avrebbe trovato spazio nelle opere cinematografiche. Ed è così che, similmente a quanto fatto per "The Avengers" al cinema, si sono susseguite la prima stagione di "Marvel's Daredevil", la prima di "Marvel's Jessica Jones", la seconda di "Marvel's Daredevil", la prima di "Marvel's Luke Cage" e la prima di "Marvel's Iron Fist" con "Marvel's The Defenders" a fare da serie cross-over per tutti i quattro personaggi che erano stati esplorati nelle stagioni già andate in onda delle serie singole. IL rapporto con queste stagioni è stato abbastanza altalenante a dire il vero, dato che ho apprezzato molto le due stagioni di "Daredevil" e quella di "Jessica Jones", un bel po' di meno quella di "Luke Cage" e invece non mi è particolarmente piaciuta quella di "Iron Fist".
Un po' come qualche anno fa aveva funzionato parecchio "The Avengers", anche questo cross-over tra i quattro personaggi delle serie televisive è riuscito a soddisfarmi parecchio, iniziando con un paio di episodi in cui i quattro non sono ancora riuniti per poi, una volta trovatisi, sprigionare ognuno la propria potenza utilizzando a proprio vantaggio le diversità tra i componenti del gruppo per combattere la Mano, nemico millenario che era già stato esplorato nella seconda stagione di "Daredevil" e nella prima di "Iron Fist". Oltre ai quattro supereroi riuniti ritroviamo anche Madame Gao, Elektra interpretata da Elodie Yung, ma soprattutto anche i quattro amici dei protagonisti, Foggy l'amico di Matt Murdock, Colleen Wing l'alleata di Iron Fist, Misty Night la poliziotta che avevamo visto assieme a Luke Cage e Trish Walker la sorellastra di Jessica Jones che raramente interagiscono con l'intero gruppo di eroi ma continuano nel ruolo ruolo di amici fidati dei singoli personaggi che compongono il gruppo. Ottimo soprattutto l'inserimento nel cast di Sigourney Weaver per interpretare Alexandra Reid, presentata come nemico principale di questi episodi e in grado di sfoderare una performance davvero di alto livello.
L'impressione che ho avuto guardando "The Defenders" è stata poi, più o meno, quella avuta nelle singole serie dedicate ai singoli personaggi: le parti dedicate a Daredevil mi sono piaciute tantissimo, d'altronde Charlie Cox ha carisma da vendere nelle vesti di quel personaggio e risulta, di gran lunga, il più interessante e pare chiara la volontà degli autori di renderlo centrale per l'universo Marvel su Netflix, le parti dedicate a Jessica Jones mi sono piaciute da matti, quelle dedicate a Luke Cage sono rimasto particolarmente indifferente mentre quelle dedicate ad Iron Fist in realtà non mi sono nemmeno poi tanto dispiaciute. E' interessante poi la scelta registica per cui nei momenti in cui i nostri protagonisti sono divisi la fotografia prenda la colorazione tipica dei diversi personaggi, cosa che poi si perde quando sono insieme per ovvi motivi logistici.
Sembra tutto benissimo, ma a dir la verità qualcosa che non va c'è: innanzitutto la da me ben accolta presenza di solamente otto episodi invece dei consueti tredici non si è tramutata in una vera e propria accelerata negli sviluppi della trama. Nei primi due episodi, quando gli eroi sono divisi, si fa piuttosto fatica ad ingranare e non ho particolarmente apprezzato la scelta degli sceneggiatori di presentare inizialmente un antagonista che poi si rivelerà, in fin dei conti, anche piuttosto inutile ed ininfluente per l'economia della storia. Questa serie è poi registrata come miniserie, ma visto il finale - che in realtà vuole aprire ad una nuova stagione di "Daredevil", piuttosto che ad una seconda di "The Defenders" - non penso che i produttori si lascino sfuggire l'occasione per farne un'eventuale seconda stagione, magari non con cadenza annuale, ma biennale o comunque quando la preparazione delle serie sui singoli personaggi è pronta sono convinto che rivedremo il gruppo riunito sicuramente per una seconda volta.

Voto: 7,5

2 commenti:

  1. Non è certo una serie impeccabile, ha un paio di scivoloni specialmente nella seconda metà. Rispetto alle aspettative generali è sicuramente un passo indietro, purtroppo è proprio Danny Rand che abbassa il livello, anche se qui un pochino migliora. Ma tutto sommato sono curioso di seguire questi eroi nelle loro avventure urbane, anche perché tra poco arriva il Punitore ;-) Cheers

    RispondiElimina
  2. Sei tra i primi che ne parlano bene.
    Quasi quasi faccio un tentativo, però se già all'inizio non ingrana, mi sa che farò una notevole fatica a superare lo scoglio dei primi due episodi...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...